Giunge alla sua quarta edizione la Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare. Tra le molte iniziative che prenderanno vita il prossimo 5 febbraio vi è anche quella organizzata dalla GIFASP (Gruppo Italiano Fabbricanti Astucci e Scatole Pieghevoli), dal titolo “Proteggere e conservare bene migliora la vita”.

=> Nuova legge sullo spreco alimentare in vigore da settembre, leggi cosa è cambiato

Un’occasione quella offerta dalla Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare per far sì, come si propone GIFASP con il progetto “Proteggere e conservare bene migliora la vita”, che giungano alla ribalta programmi e iniziative che valorizzino “le misure prese prima che una sostanza, un materiale o un prodotto sia diventato un rifiuto”.

Il tema della lotta allo spreco alimentare è stato toccato da GIFASP già nei mesi scorsi, in particolare con il convegno “Facciamo luce sul ruolo del packaging nella lotta agli sprechi alimentari” del 18 settembre 2015 e il laboratorio “Schiscetta Box” del 21 aprile dello stesso anno.

Proprio la “Schiscetta” è tema centrale dell’iniziativa principale, mentre è previsto anche un secondo progetto GIFASP per il 5 febbraio: “Proteggere e conservare bene migliora la vita: 140 caratteri o un’immagine per descriverlo”, i partecipanti saranno chiamati a sintetizzare il concetto in 140 caratteri o utilizzando un supporto visivo (fotografia o disegno). Come ha sottolineato Emilio Albertini, presidente GIFASP:

L’obiettivo del packaging non consiste soltanto in una questione di visibilità e di marketing; esso è uno strumento di conservazione e di facilitazione al trasporto degli alimenti e serve a salvaguardare l’integrità del prodotto, la sua sicurezza, la sua durata.

2 febbraio 2017
Lascia un commento