Il cane si gratta l’orecchio e scuote la testa con insistenza, magari ripetendo il gesto in modo continuativo: è probabile che sia stato colpito da un’otite. I cambi di temperatura, un colpo di vento, possono aver inciso negativamente sulla salute del vostro amico. Se l’otite è abbastanza seria l’animale cercherà di grattarsi l’orecchio con insistenza, procurandosi lesioni ulteriori. Un segno inequivocabile del malessere dell’animale è la fuoriuscita dall’orecchio di una sostanza scura, solitamente maleodorante, ricollegabile all’origine parassitaria dell’infiammazione.

L’otite canina si può raggruppare in tre grandi gruppi: otite esterna, otite interna, otite media. Le tre tipologie, come nell’uomo, riguardano diverse parti dell’orecchio a partire dal padiglione, quindi il condotto uditivo e il timpano. Nell’orecchio medio sono presenti i tre ossicini più piccoli del corpo umano e anche canino – incudine, martello e staffa – per poi raggiungere la parte più profonda e labirintica dell’orecchio formata dalla coclea e dai canali semicircolari. Quindi in base a dove si presenterà l’infiammazione si potrà definire esterna, interna o media.

Le principali cause di un’otite canina sono di origine batterica, infatti quella più frequente è l’otite esterna. Una scarsa pulizia dell’orecchio, oppure una predisposizione allergica, ma anche possedere orecchie pendule e la presenza di peli nel condotto uditivo, possono favorire il terreno per un’infezione. La leishmania predispone per dermatiti e infiammazioni, ma anche la presenza di spighe o forasacchi possono favorire la produzione eccessiva di cerume maleodorante e ricco di batteri. Se la situazione degenera, il cane non viene curato tempestivamente e accuratamente, si può forare il timpano e l’infezione può estendersi internamente producendo l’otite media.

La condizione batterica può deteriorarsi velocemente se trascurata, intaccando anche la parte più profonda dell’orecchio, con relativa infiammazione della zona del labirinto. Anche se molto più rara può accadere e può condurre anche alla sordità dell’animale. È bene osservare il comportamento di Fido, e monitorare eventuali posizioni innaturali della testa con ripetuti scuotimenti. Dopo una visita accurata dal veterinario è importate curare adeguatamente il cane, senza improvvisare rimedi e medicinali. Per una terapia locale il medico potrà prescrivere delle gocce otologiche adatte all’orecchio del cane. Invece se la situazione è più seria il veterinario prescriverà antibiotici, antinfiammatori e antimicotici da somministrare per via orale o endovenosa.

L’orecchio verrà visitato accuratamente per controllare la presenza di eventuali corpi estranei, la successiva rimozione, quindi una pulizia con bagni appositi o medicamenti. L’otite è lunga a guarire e potrebbe ripresentarsi, perciò è importare monitorare con attenzione la pulizia e la salute del condotto uditivo.

26 agosto 2013
Fonte:
I vostri commenti
Viola Yael, lunedì 30 ottobre 2017 alle11:52 ha scritto: rispondi »

Ciao Isabella consulta nuovamente il veterinario, anche per farti consigliare qualche nuovo prodotto per la pulizia dell'orecchio.

Isabella, martedì 11 luglio 2017 alle0:08 ha scritto: rispondi »

Il mio cocker che ha 10 anni circa soffre continuamente di otite che gli procura un insopportabile odore tanto che sono costretta ad allontanarlo e tenerlo in giardino perché in casa lascia un pesantissimo odore sgradevole!L ho portato da diversi veterinari seguo la cura che mi danno ma poi una volta guarito dopo un po ritorna il problema. Desidererei un consiglio qualche farmaco speciale per questo enorme problema.

Viola Yael, lunedì 16 gennaio 2017 alle15:18 ha scritto: rispondi »

Ciao Rodolfo, non siamo una rivista medica per questo ti consiglio di far visitare nuovamente la tua cagnolina dal veterinario. Ti potrà consigliare la soluzione migliore.

Rodolfo , lunedì 19 dicembre 2016 alle14:40 ha scritto: rispondi »

ho il mio cane Yorkshire di 14 anni di kg.2,900 ( femmina) ancora molto energica giorni fa ha preso l'otite ,portato dal Veterinario di fiducia mi consigliava di mettere 5 gocce di ANAURAM per orecchio al di per 6 giorni ; prima lavaggio dell'orecchio . ora ho constatato che non sente più come se fosse diventata sorda prima di ciò aveva un udito sinsibilissimo . Dottore , cosa può essere successo '? la ringrazio infinitamente

Alessandra, giovedì 11 agosto 2016 alle21:19 ha scritto: rispondi »

Io uso otomex gocce 8 gocce al giorno x 2 volte al giorno x 7 giorni. E pure deltacortene 1 compresa al giorno per 3 giorni insieme alle gocce. Le comprese sono de 5mg ma diprende del peso del cane. Le pasa lanotite per 6 7 mesi poi riappare .....cmq cura difinitava credo non esista e quello che mi ha detto il medico, le appare solo in una orecchia che voi dire che e piu sensibille al acaro e a infezzione che altra. Cmq per un po de messi li pasa....scusate se scrivo male non sono italiana.

Lascia un commento