Nei giorni scorsi, Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato il Collegato ordinamentale 2011 (legge n. 3/2011), una legge che modifica e integra molte norme regionali già in vigore e che rappresenta un’assoluta novità nel panorama legislativo italiano riguardante l’efficienza energetica.

Il regolamento deriva direttamente dalle disposizioni contenute nella Direttiva 2010/31/CE sul rendimento energetico in edilizia e obbliga tutti i cittadini a indicare la classe energetica degli edifici sia negli annunci di vendita che di locazione. Secondo la comunità europea, infatti, la dichiarazione della classe e dell’indice di prestazione energetica dell’edificio o della singola unità abitativa deve essere obbligatorio in tutti gli annunci immobiliari depositati presso le agenzie competenti.

La legge prevede delle sanzioni amministrative per coloro che non rispettano tale obbligo. In particolare, spetta al comune nel quale è ubicato l’edificio l’applicazione di una sanzione amministrativa compresa tra 1.000 e 5.000 euro nei confronti del titolare dell’annuncio commerciale.

Con le modifiche inserite dalla Legge n.13/2011 del Consiglio Regionale, sarà infine più semplice diventare certificatore energetico. Per l’accreditamento all’esercizio delle attività di diagnosi e certificazione energetica ora non sarà più necessaria l’iscrizione a Ordini o Collegi professionali. In Lombardia infatti potranno “accedere ai relativi corsi formativi anche coloro che non sono inscritti ad un albo”.

4 marzo 2011
Lascia un commento