Il povero cagnolone Loki, un Mastino napoletano di otto anni, è stato recuperato dall’associazione Manhattan Animal Care Center (ACC) dopo che il suo proprietario è stato sfrattato dal suo appartamento. Con i suoi più di 77 chilogrammi, quell’espressione scolpita nella pelle cadente e tra le rughe, è apparso come un essere possente e forse un po’ troppo spaventoso. Tanto da convincere alcuni agenti di controllo della ACC a sedarlo sparandogli un dardo intriso di sonnifero, per poi adagiarlo sopra una barella bassa con ruote. Dopo due giorni dal suo arrivo, forse a causa della sua mole e del suo aspetto, Loki è stato inserito in lista soppressioni. Senza la possibilità di un’alternativa, senza il tempo di permettere agli operatori di conoscere il cane e interagire correttamente con lui.

La funesta notizia, giunta fino al suo ex proprietario, l’ha convinto ad agire rapidamente sradicando la falsa nomea che stava erroneamente adombrando l’immagine del cane. Loki in realtà è un animale pacifico, serafico e gioioso che ama tutti in modo intenso: che siano adulti, bambini, cani o gatti. Ogni essere vivente è da lui accolto con entusiasmo. A dispetto della mole Loki è un essere ricolmo di bontà e dolcezza, e se lo sfratto non avesse interrotto la loro vita insieme il proprietario non avrebbe mai ceduto il suo amato cane.

Ma la vita in canile, la solitudine, la mancanza di carezze e di cure adeguate stavano incidendo negativamente sull’animo di Loki. Per questo l’intervento della Rescue Dogs Rock NYC si è rivelato prezioso e provvidenziale. Nonostante le rassicurazioni dell’ex proprietario, anche lo staff dell’associazione di New York è apparso intimorito dalla mole del quadruede, tanto da tenerlo a distanza nonostante l’evidente condizione di sofferenza emotiva e fisica. I primi approcci si sono rivelati cauti e attenti ma, in breve tempo, è emerso l’animo delicato di questo mastodontico essere. Così da spingere tutto lo staff a occuparsi di lui, fino a contendersi le sue attenzioni e la sua presenza. In breve tempo Loki è stato curato correttamente, mentre hanno iniziato a giungere serrate e copiose le richieste di adozione. Fino a trasformare in realtà il sogno più grande di Loki: una casa piena di amore e una famiglia a cui affidarsi per sempre.

30 marzo 2016
Fonte:
Lascia un commento