Listeria nel salame spianata romana: rischio meningite e setticemia

Allerta sanitaria in Italia e in tutta Europa per un salame italiano, la spianata romana, che presenterebbe la Lysteria monocytogenes, batterio potenzialmente pericoloso per la salute che può provocare problemi intestinali, ma anche malattie molto più gravi e anche mortali come la meningite nei soggetti più a rischio.

=> Scopri i sintomi della Listeria e i cibi a rischio

Secondo quanto si apprende è atteso nelle prossime ore un comunicato del Ministero della Salute, sezione “Avvisi di sicurezza” del suo sito web ufficiale, per allertare tutta la popolazione italiana dei rischi che si hanno mangiando questo tipo di salame, specificandone il produttore, il nome della vendita dell’insaccato interessato alla Listeria e i lotti contaminati. Il caso comunque si estenderebbe anche in altri Paesi dell’Europa come la Germania, la Bulgaria, la Moldavia, la Polonia e la Romania, avendo dunque una portata europea.

=> Leggi dell’epidemia di Listeria in Europa da mais congelato

Salame tipico della Regione Lazio, la spianata romana colpisce per la sua forma schiacciata e si lascia apprezzare per il suo gusto speziato e deciso. Particolarmente amato anche in Italia, il consumo di tale prodotto potrebbe in questo periodo essere rischioso perché si può contrarre la listeriosi; i soggetti più a rischio sono le donne in gravidanza, ma anche gli adulti immunodepressi e gli anziani, nei quali la listeriosi può causare meningite, encefalite e setticemie.

Non resta dunque che attendere di saperne di più sui lotti ritirati dal commercio, quelli di cui bisogna controllare i codici per capire se si hanno ancora in casa ed eventualmente riportarli al negozio.

20 aprile 2018
I vostri commenti
ANNA, venerdì 20 aprile 2018 alle15:40 ha scritto: rispondi »

CHE TRAGEDIA DIVENTIAMO TUTTI VEGETARIANI

Lascia un commento