Tra i vari metodi tradizionali per la pulizia della casa, il limone occupa di certo una posizione privilegiata. Usato sia per profumare che per sgrassare le superfici, questo agrume può in alcuni casi sostituire i detergenti classici. Ma come usarlo efficacemente? E su quali superfici è indicato?

L’universo dei rimedi naturali per la pulizia trova nel limone, più precisamente nel suo succo, uno dei più validi alleati. Il suo impiego è un’eredità che giunge dalle consuetudini popolari e, non di rado, l’ingrediente è aggiunto anche ai prodotti commerciali per il suo elevato effetto sgrassante e igienizzante. Come per qualsiasi metodo naturale per l’abitazione, però, si consiglia di testare il composto su una zona nascosta dell’area su cui si vorrà agire: in questo modo si potranno preventivare eventuali conseguenze, seppur generalmente rare.

Cucina

Il limone trova il suo ambito d’elezione in cucina, dove può essere impiegato efficacemente ai più svariati scopi. Si parte dal frigorifero, dove il frutto sembra garantire non solo la capacità di rimuovere gli odori, ma anche di eliminare efficacemente le macchie di cibo. È sufficiente dotarsi di un panno morbido lievemente imbevuto in acqua calda e succo di limone, quest’ultimo aggiunto a piacere a seconda delle proprie necessità sgrassanti. Sempre nel frigorifero, i rimedi della nonna da sempre suggeriscono di posizionare mezzo limone nel vado delle uova, così da mantenere un buon profumo nell’elettrodomestico a ogni apertura dello sportello.

L’agrume pare sia efficace anche per la pulizia del forno. Si prosegue in modo simile al frigorifero: con un panno lievemente imbevuto in acqua calda e succo. Qualora lo sporco fosse molto incrostato, in molti suggeriscono di far scaldare in forno una bacinella ricolma d’acqua e del succo di un paio di limoni: bastano 10 minuti affinché i vapori del composto raggiungano le aree più remote del vano interno, rendendo più morbidi i residui incrostati, da rimuovere poi sempre con un panno. Data la grande varietà di forni disponibili sul mercato, è sempre bene informarsi adeguatamente prima di condurre l’operazione, affinché il modello supporti la formazione di un blando vapore al suo interno.

Il limone è anche ottimo per la produzione di detersivi casalinghi per i piatti: non solo basta strofinarlo per eliminare l’unto dai contenitori di plastica, ma in abbinato ad acqua e aceto potrebbe essere una comoda soluzione per bicchieri e stoviglie, dato l’effetto brillantante. Non ultimo, sfregando mezzo limone sul tagliere in legno, si potranno facilmente rimuovere tutti i residui dei cibi.

Bagno e lavanderia

L’agrume può tornare certamente utile per la pulizia delle superfici in ceramica del bagno, come il lavello, le piastrelle a muro e il WC. Solitamente basta una passata con un panno imbevuto in acqua e succo, ma se lo sporco fosse davvero incrostato, sarà utile prima procedere con una pulizia al bicarbonato. Sugli specchi, purché poi sottoposti a importante risciacquo, aiuterà a ritrovare l’originaria lucentezza. Non è tutto: dopo i trattamenti al bicarbonato, sembra sia utile come contrasto alla muffa, sia sulle piastrelle che per le fughe.

Il bagno è anche il luogo più gettonato per collocare la lavatrice e gli altri strumenti per un lavaggio anche a mano. Per alcuni tessuti, una soluzione di acqua e limone favorirà la rimozione in pretrattamento delle macchie oleose. Soprattutto in questo caso, si consiglia di effettuare una prova su una parte nascosta dell’indumento.

Soggiorno e camera da letto

Anche per il soggiorno, la camera da letto o qualsiasi area relax della casa, il limone può tornare utile. Aggiungendo qualche buccia del frutto in un posacenere, ad esempio, si potrà tamponare parte del fastidioso olezzo di sigaretta. Posizionando un piattino con qualche buccia sul termosifone, invece, si potrà diffonderne l’aroma intenso per tutta l’abitazione.

Per la pulizia dei mobili basta ricorrere a un panno imbevuto in una soluzione di tre parti d’acqua e una di succo, verificando sempre la tenuta del legno in un angolo nascosto. Diluito in acqua calda, infine, può diventare un comodissimo alleato per la brillantezza dei pavimenti in ceramica.

21 marzo 2015
I vostri commenti
silvana, lunedì 23 marzo 2015 alle14:32 ha scritto: rispondi »

per quanto riguarda la pulizia del forno io ho provato e non è risultato efficace

Lascia un commento