Lidl Italia, stop alle galline in gabbia

Lidl Italia, la nota catena di supermercati sparsi per tutto lo Stivale, ha annunciato un progetto certamente interessante sul fronte del benessere degli animali. La società, infatti, ha deciso di vendere uova provenienti unicamente da galline allevate a terra, escludendo invece gli allevamenti in gabbia. Una scelta accolta con entusiasmo dalle associazioni animaliste, tra cui anche Animal Equality.

L’annuncio è avvenuto tramite i canali social del gruppo, dove Lidl Italia ha confermato l’intenzione di raggiungere il 100% di uova prodotte da galline allevate a terra entro la fine del 2019. Una decisione volta ad assicurare non solo un maggiore benessere per questi animali, liberi di muoversi e razzolare anziché passare la loro esistenza in gabbia, ma anche per assicurare la massima qualità dei prodotti. Non verrà infatti soltanto modificata la distribuzione di uova ai consumatori finali, ma anche l’uso delle stesse come ingredienti nei prodotti alimentari del gruppo.

=> Scopri le caratteristiche delle galline


Matteo Cupi, direttore esecutivo di Animal Equality in Italia, ha così commentato il progetto, tramite un comunicato stampa:

Ovviamente questo non risolve tutti i problemi drammatici a cui sono sottoposte le galline all’interno degli allevamenti intensivi, ma Lidl sta facendo dei passi avanti molto importanti per il miglioramento delle condizioni degli animali allevati a scopo alimentare. […] Stipare le galline in gabbie è una pratica inaccettabile. Molti studi hanno dimostrato che gli uccelli sono animali sociali e creature molto sensibili, con un’intelligenza pari a quella di tanti altri mammiferi. Eppure le galline sono costrette a vivere in gabbie sporche e senza alcuna possibilità di compiere tutti quei movimenti naturali necessari per il loro benessere.

=> Scopri lo stop alle galline in gabbia voluto da McDonald’s


L’associazione si augura quindi altre catene concorrenti possano prendere una decisione analoga, in un’ottica di sempre maggiore garanzia e tutela delle necessità degli animali.

28 febbraio 2018
Immagini:
Lascia un commento