Lexus LS 600h

La Lexus LS 600h è una delle auto ibride della gamma del marchio di fascia alta giapponese. Una berlina di lusso, disponibile anche in versione passo lungo e utilizzata per rappresentanza anche da Capi di Stato. Sedili in pelle e finiture cucite a mano sono i tratti distintivi degli interni della Lexus LS 600h, insieme a i comandi in alluminio. Nella LS 600h c’è tutta la sapienza dei maestri artigiani giapponesi, è disponibile addirittura anche un sedile con poggiapiedi che, grazie a delle sacche d’aria, può somministrare al fortunato viaggiatore, un massaggio shiatsu, alla schiena e alle spalle.

Passando al motore e alla dotazione tecnologica, la Lexus LS 600h non è da meno, i due motori, quello termico e quello elettrico lavorano in simbiosi, a basse velocità interviene il solo motore elettrico, in grado di far viaggiare la macchina in modo silenzioso e senza produrre emissioni. La batteria ibrida non deve essere ricaricata grazie a un sistema che trasforma l’energia cinetica prodotta dall’auto in frenata o in decelerazione che viene immagazzinato nell’alimentatore per dare energia al motore elettrico quando ha il compito totale di far muovere l’auto.

I due motori non rinunciano alla sportività, il 5.000 V8 a benzina eroga una potenza di 394 cavalli mentre quello elettrico ne sprigiona 225, la velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h è da sportiva di razza, poco più di 6 secondi.

Le emissioni di CO2 sono di 199 g per chilometro e i consumi arrivano a 8,6 litri per 100 chilometri, numeri interessanti se pensiamo alle dimensioni e al peso dell’auto. Il prezzo, come le altre caratteristiche della LS 600h, è fuori dal comune, si parte da € 150.000 per la berlina top di gamma disponibile anche in versione limousine con passo allungato.

Cilindrata: 4969 Consumi: 8,6 l / 100 km
Dimensioni: 5060 x 1870 x 1480 Cavalli: 394 – 225 CV
Porte: 5 Prezzo: da € 150.000

11 febbraio 2013