La mania dei droni non esula il mondo animale. Sempre più appassionati si lanciano in riprese dall’alto, spesso per avvicinarsi il più possibile a specie selvatiche, ma non sempre tutto va per il verso giusto. È quanto dimostra un video nelle ultime ore diventato reale, con protagonisti dei curiosi e famelici leoni. Caduto un drone nella loro riserva, lo catturano e lo mordicchiano con le loro fauci.

Il tutto accade presso l’Antelope Park, una piccola riserva privata in Zimbabwe. James e Mira Raley, di passaggio nella struttura, hanno deciso di testare delle riprese dall’alto con un piccolo drone. Un comando sbagliato, forse un movimento un po’ maldestro, è bastato per far cadere l’apparecchio proprio a pochi metri dagli affamati leoni.

Le riprese che ne emergono sono davvero straordinarie. Mentre è il drone è fermo a mezz’aria, tutti i leoni lo scrutano tra lo spaventato e l’incuriosito, probabilmente convinti si tratti di una gustosa preda. Non appena il velivolo si avvicina, però, fra i grandi felini scatta la preoccupazione, accompagnata da balzi improvvisi e frenetiche fughe. Peccato che l’oggetto volante si scontri con un vicino albero, cadendo rovinosamente al suolo. Quanto basta affinché un impavido esemplare, forse anche per vendetta per lo spavento subito, lo azzanni con le sue fauci. Nonostante la caduta, la videocamera montata sull’apparecchio non ha smesso di funzionare, regalando così una simpatica prospettiva a prova di re della foresta.

Non è però la prima volta che i droni, almeno in relazione agli animali, vengono utilizzati in modo del tutto singolare. Vi è chi ha pensato a un prototipo che possa portare a spasso il cane, sebbene il progetto non sia stato ancora realizzato, e chi ha ben pensato di trasformare il gatto deceduto in un opinabile oggetto volante. E sul Web, come lecito attendersi, è già polemica: queste nuove tecnologie non saranno di estremo disturbo agli animali?

7 gennaio 2015
Fonte:
Lascia un commento