Leonessa uccide il compagno, padre dei suoi cuccioli

Una leonessa ha aggredito e ucciso il suo compagno, padre dei suoi tre cuccioli, in un incomprensibile attacco di furia. Il tutto è accaduto presso lo zoo di Indianapolis, dove la leonessa Zuri ha convissuto per diversi anni con il leone Nyack, tanto da formare un’unione stabile e sfociata nella recente nascita di tre piccoli esemplari. Non è ancora dato sapere cosa abbia spinto il felino all’attacco, considerato come questo comportamento sia davvero rarissimo, sia in natura che in cattività.

Nyack e Zuri hanno condiviso per 8 anni lo stesso spazio dello zoo, senza mai mostrare segni di stress o di insofferenza reciproca. Qualche giorno fa, lo staff della struttura ha udito dei ruggiti molto rabbiosi e, sopraggiunto nell’area dedicata ai leoni, ha scovato i due felini intenti in un feroce litigio. I dipendenti dello zoo non sono stati in grado di separare i due animali, per questioni di sicurezza, e Nyack non è purtroppo sopravvissuto all’aggressione. La compagna ha infatti stretto le sue fauci attorno al collo del leone, provocandone il soffocamento. David Hagan, il curatore dello zoo, ha così spiegato a un’emittente statunitense:

=> Scopri il cucciolo di leone abbandonato in un parco pubblico


Siamo devastati dalla morte di Nyack. Si tratta di un evento raro ma che può accadere in natura. Non sappiamo cosa sia stato a provocarlo.

=> Scopri l’inseminazione artificiale per i leoni


Al momento, la leonessa è rimasta con i suoi cuccioli, mentre sono state avviate delle indagini per cercare di capire quali fattori possano aver scatenato la sua furia. Così come già accennato, è molto raro che una leonessa attacchi un maschio, fatta eccezioni per condizioni di estremo pericolo che potrebbero pregiudicare la sopravvivenza dei piccoli. Non pare essere questo il caso, però, poiché Nyack si è sempre dimostrato un padre sereno e amorevole, inoltre i cuccioli accompagnano la coppia già da tre anni.

22 ottobre 2018
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento