Un Sì per dire NO al nucleare è quello che il comitato promotore del prossimo referendum vuole chiedere a tutti gli italiani il prossimo 12 e 13 giugno. E quale modo migliore per spiegare il concetto che invitare tanti artisti famosi a suonare decine di “si” (senza accento) davanti alle telecamere?

È questa l’idea di Legambiente a cui hanno aderito tantissimi artisti: da Piero Pelù a Teresa De Sio, dai Quintorigo a Luca Carboni, fino a Roy Paci, Tetes de Bois, Velvet, Eugenio Finardi, ecc. Un’idea simpatica, che termina con un messaggio chiarissimo e inequivocabile:

Vivere vicino a una centrale nucleare aumenta il rischio di contrarre malattie gravi a causa della contaminazione ordinaria. Ogni centrale, infatti, rilascia radioattività non solo dopo un incidente, ma anche durante il suo normale funzionamento.

Il nucleare è pericoloso, costoso e il problema delle smaltimento delle scorie è ancora oggi irrisolto.

Qui di seguito il video in questione:

Auspicando che serva, per lo meno, a portare al raggiungimento del tanto sospirato quorum.

19 maggio 2011
Lascia un commento