Come ricorderete, dopo la denuncia di Mineracqua, la federazione italiana delle industrie delle acque minerali, la Procura di Torino aveva disposto una serie di analisi di laboratorio sulle caraffe utilizzate per filtrare l’acqua del rubinetto. I risultati sono davvero preoccupanti: oltre a essere pressoché inutili, in alcuni casi tali caraffe possono essere addirittura pericolose in quanto modificherebbero le caratteristiche chimiche dell’acqua stessa.

In primo luogo, le analisi hanno evidenziato che, almeno in alcuni casi, l’annuncio pubblicitario secondo cui tali caraffe permettono di abbattere i livelli di cloro e la durezza dell’acqua è falso. Guariniello ha infatti affermato che:

Per quanto riguarda la durezza, le analisi hanno mostrato che è vero che si abbattono i livelli di calcio e magnesio, ma anche che il filtro non va usato se la durezza dell’acqua è inferiore ai 19 gradi francesi, come per esempio a Torino. In questo caso è inutile.

Il risultato più preoccupante riguarda comunque la pericolosa modifica delle caratteristiche chimiche a cui l’acqua di rubinetto può andare incontro dopo essere stata trattata con questo sistema:

In alcune caraffe il Ph dell’acqua sale a livelli fino a 9.5, contro un limite di legge di 6.5 e con questo livello di acidità sarebbe non potabile. Poi appaiono tracce di ammonio, sodio, potassio e argento in valori superiori a quelli dell’acqua del rubinetto. Non sono pericolosi, ma sicuramente l’acqua non è migliorata.

Il pm Guariniello, che aveva avviato un’inchiesta per frode in commercio e commercio di sostanze alimentari nocive per la salute pubblica, ha immediatamente trasmesso i risultati al Ministero della Salute e all’Istituto Superiore di Sanità.

11 maggio 2011
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
fede, martedì 30 settembre 2014 alle14:35 ha scritto: rispondi »

più il PH è alto, più l'acqua è BASICA e non ACIDA!!!

Mat, domenica 26 giugno 2011 alle10:16 ha scritto: rispondi »

Articolo contraddittorio e con alcuni errori. Primo punto, le caraffe abbattano sicuramente la durezza dell'acqua in quanto trattengono calcio e magnesio, è vero però che se si ha già un'acqua di partenza "non dura" diminuirla ulteriormente non ha senso(per sapere i valori di durezza basta guardare nel sito internet del gestore dell'acqua del vs comune) Quella del ph poi è una bufala in quanto il limite non è di 6,5 (basta leggete il ph dell'acqua in bottiglia ed è sempre sopra il 6.5) è vero che appaiono tracce di ammonio e sodio, ma non da rendere l'acqua non potabile. Per quanto riguarda la proliferazione batterica basta tenere la brocca in frigo e consumarla nell'arco di max 48 ore.

Vittoria Traversa, giovedì 12 maggio 2011 alle9:45 ha scritto: rispondi »

Mah, mi sembrano dati superficiali. Prima dice che è pericolosa, poi che i livelli non sono pericolosi. Boh! Io sapevo che i rischi ci sono se si lascia troppo l'acqua nella caraffa per pericolo di proliferazione di batteri (e basta pulire la caraffa e buttare l'acqua dopo un po') oppure che l'acqua filtrata è eccessivamente demineralizzate e può portare a carenze minerali, non eccessi. Ma questo solo per bambini piccoli, malati o anziani (e basta alternare con altra acqua ogni tanto e poi i minerali li prendiamo anche da altre cose). Quindi sulla PERICOLOSITA' ci andrei con i piedi di piombo.

andrea, giovedì 12 maggio 2011 alle7:53 ha scritto: rispondi »

Fatto presente che tali caraffe sono consigliate per durezze dell'acqua a partire da 15/19 gradi francesi, è interessante vedere come si sia generalizzato. Dalle tabelle del sito SMAT si vede chiaramente che in provincia di torino ci sono moltissime fonti naturali (paesi, paesini e via dicendo) dove la durezza è sotto ai 5-7 gradi francesi (consigliato 15). Altri centri urbani presentano indici decisamente superiori (Ivrea 30, ad esempio)... quindi non è vero che le caraffe filtranti fanno male in assoluto.Come tutte le cose vanno usate con criterio... in città vanno bene, con l'acqua di fonte no (ma chi filtra l'acqua di fonte??!!)

Guido Grassadonio, mercoledì 11 maggio 2011 alle23:27 ha scritto: rispondi »

@ Iughetti LucianoFernando capisco i tuoi dubbi, ma alla fine il risultato dell'inchiesta è: bevete l'acqua del rubinetto senza filtrarla...... mica tanto pro acqua minerale.

Lascia un commento