I celebri mattoncini Lego consentono di costruire praticamente di tutto, ponendo spesso come unico limite quello della fantasia e dell’abilita di chi li utilizza: due problemi che però non sembrano riguardare Raul Oaida, un ragazzo rumeno di venti anni che, con l’aiuto dell’imprenditore australiano Steve Sammartino e con una grande quantità di mattoncini, è riuscito a realizzare una automobile ad aria compressa a grandezza reale e perfettamente funzionante.

Il risultato di questo connubio è una monoposto hot rod interamente in Lego capace di raggiungere una velocità massima compresa tra 19 e 27 chilometri orari, confermandosi un veicolo originale e a impatto zero sull’ambiente, dato che è dotata di un sistema di propulsione ad aria compressa composto da quattro motori orbitali composti da 256 pistoncini, ovviamente realizzati anch’essi usando i popolari mattoncini dell’azienda danese.

La costruzione di questo originale prototipo rientra in quello è stato chiamato “Super Awesome Micro Project“, un’idea avviata ad aprile 2012 e costata complessivamente 60.000 dollari finanziati da 40 persone conquistate dalla genialità di Oaida, che peraltro non è nuovo alla realizzazione di ingegnosi “giocattoli” dato che, sempre nel 2012, fu autore del lancio di un particolarissimo shuttle costruito con i mattoncini.

L’auto ad aria compressa ha richiesto 20 mesi di lavoro e l’impiego di oltre 500.000 pezzi di Lego necessari a realizzare tutta la carrozzeria, l’abitacolo e il motore, con la sola eccezione di cerchi, pneumatici e i manometri della strumentazione.

Una volta realizzata in Romania, la vettura è stata spedita in un luogo segreto in Australia al fine di poter effettuare un test su strada, facendo registrare però qualche danneggiamento durante il viaggio che Oaida ha prontamente sistemato.

19 dicembre 2013
Fonte:
Lascia un commento