Arriva da Los Angeles un gradito riconoscimento per il gruppo Volkswagen, si tratta del premio Green Car of the Year 2010 assegnato dalla rivista americana Green Car Journal, che in questa edizione ha visto triofare l’Audi A3.

Ad aggiudicarsi il riconoscimento è stata l’Audi A3 2.0 TDI, ovvero la versione equipaggiata con il motore turbodiesel da 2 litri a iniezione diretta abbinato al cambio automatico S tronic a doppia frizione, un connubio in grado di garantire interessantissimi e bassi consumi e ridotte emissioni, al punto da fare di questa versione dell’A3 uno dei modelli ecologicamente più validi nel settore delle compatte di lusso.

In finale la A3 2.0 TDI ha battuto alcune rivali di tutto rispetto, soprattutto nel settore dell’auto ecologica, come la Honda Insight, l’americana Mercury Milan Hybrid, la Toyota Prius e la “cugina” Volkwagen Golf TDI.

A spiegare i motivi che hanno spinto la giuria a premiare la compatta Audi è Ron Cogan, redattore ed editore del Green Car Journal:

L’Audi A3 TDI offre tutto. Questa vettura compatta e di lusso offre un dato notevole per l’EPA, stimato a 42 mpg in autostrada, un miglioramento del 50 percento dell’efficienza per il
carburante in autostrada rispetto al motore a benzina standard della A3. Inoltre, questo motore diesel pulito e silenzioso dell’Audi eroga elevanti valori di coppia anche a bassi regime ed è divertente da guidare, il tutto combinato con la funzionalità di una 5 posti con portellone posteriore.

Secondo alcuni dei giurati, selezionati tra esperti dell’ambiente e del settore automobilistico, va apprezzata la tendenza che anche i costruttori di auto di lusso stanno sempre più mettendo in primo piano il fattore ambientale nel progettare i nuovi modelli, una tendenza positiva che probabilmente farà in modo che avveranno motori sempre più puliti e parchi senza rinunciare per questo al lusso o alle prestazioni.

4 dicembre 2009
Lascia un commento