La lattuga è una delle verdure più utilizzate per la preparazione delle insalate. Sia romana, cappuccina, di tipo “iceberg” o canasta, la Lactuca sativa gode di un ampio consenso sulle tavole degli italiani. Meno conosciute sono però le sue proprietà naturali e i nutrienti in essa contenuti.

La pianta di lattuga appartiene alla famiglia delle Compositae, come altre verdure a foglie quali spinaci e bietole, con un’altezza compresa tra i 60 e i 130 centimetri. Il colore del fogliame varia da un verde più o meno chiaro fino al bianco, risulta infine adatta ad essere coltivate in varie tipologie di terreno.

Caratteristiche

La lattuga è composta per larga parte di acqua, circa il 95%. Molto importanti risultano però le restanti parti di questa verdura, rappresentate soprattutto da sostanze vitaminiche. Le vitamine presenti in buona quantità nella Lactuca sativa sono: betacerotene (da cui viene generata la vitamina A), B1, B2, B3, C ed E.

Molto ricca di fibre, la lattuga presenta anche un ottimo contenuto di sali minerali tra i quali calcio, magnesio, potassio, sodio, ma soprattutto ferro, molto utile in caso di soggetti anemici.

L’essere composta perlopiù di acqua fornisce inoltre alla lattuga una composizione a bassissimo livello di grassi, utile a garantire un buon apporto di vitamine e sali minerali a fronte di un piatto che si presenta di base come ipocalorico.

Proprietà naturali e curative

Una delle insospettabili qualità riconosciute alla lattuga è quella di blando sedativo, il che la rende un’ottima soluzione per il pasto serale anche per coloro che hanno difficoltà ad addormentarsi o sono sottoposte durante la giornata a forte stress.

Il suo abbondante contenuto di acqua la rende poi una preziosa fonte per la reidratazione dell’organismo, contribuendo inoltre a contrastare la ritenzione idrica.

Le vitamine e gli antiossidanti in essa contenuti la rendono un’alleata preziosa contro l’invecchiamento cellulare e per la riduzione dell’ossidazione responsabile di alcune forme tumorali. La buona presenza di ferro la rende come detto utile anche nel trattamento dell’anemia.

La lattuga presenta infine una forte azione benefica nei confronti dell’apparato digerente e in particolare della motilità intestinale. Beneficio offerto dalla grande disponibilità in essa di fibre vegetali, mentre sempre per quanto riguarda il tratto digestivo si dimostra utile nei casi di gastrite e colite.

7 gennaio 2015
I vostri commenti
Rosaria, mercoledì 25 maggio 2016 alle19:57 ha scritto: rispondi »

la lattuga è anche un vasodilatatore ed altresì , in assenza di cistite , negli anziani regolarizza e normalizza la frequenza degli stimoli per orinare .

Lascia un commento