Latte formulato di soia: pericoloso per i neonati?

Nutrire i neonati con latte formulato di soia potrebbe rappresentare un pericolo per la loro salute, a causa di potenziali effetti sui tessuti del sistema riproduttivo. Lo rivela un nuovo studio finanziato e guidato dall’Istituto nazionale di scienze della salute ambientale (NIEHS), parte del National Institutes of Health.

=> Scopri perché il latte può causare precoce maturità sessuale


La ricerca ha rivelato come i neonati nutriti con latte con formula a base di soia abbiamo mostrato lievi differenze in alcune cellule e tessuti del sistema riproduttivo, rispetto ai bambini alimentati con latte vaccino o latte materno. La motivazione è probabilmente dovuta all’esposizione a composti simili agli estrogeni, che sono presenti tale tipologia di latte.

La prima autrice dello studio, Margaret A. Adgent, ha affermato che:

La moderna formula di soia è stata usata in modo sicuro per decenni, ma il nostro studio osservazionale ha riscontrato effetti delicati nei tessuti sensibili agli estrogeni nei bambini alimentati con soia, e non sappiamo se queste differenze siano associate a effetti a lungo termine sulla salute.

I risultati dello studio, condotto su un campione di 282 bambini di cui 102 alimentati solamente con latte formulato di soia, hanno mostrato che le principali differenze riscontrate riguardavano le bambine: nel caso della formula di soia mostravano cambiamenti evolutivi in risposta all’esposizione agli estrogeni. Nello specifico, l’IM delle cellule vaginali era più alto e il volume uterino diminuiva più lentamente in loro. Probabilmente, sarebbe colpa della genisteina, contenuta nella proteina di soia in quantità elevate e capace di alterare il sistema endocrino del corpo, inficiando potenzialmente con il normale sviluppo ormonale delle neonate.

=> Scopri quali sono le bevande rischiose per la salute


Le madri possono optare per il latte formulato di soia per motivi come intolleranza al lattosio o difficoltà di allattamento al seno. Ma gli esperti hanno spesso discusso la natura del suo impatto sui bambini, proprio per via della genisteina. Per comprendere però se questa abbia effetti sul lungo termine occorreranno ulteriori studi.

15 marzo 2018
Fonte:
OUP
Immagini:
Lascia un commento