Che siano grossi felini è innegabile, ma che si comportino come gattoni è un’immagine anomala: in particolare per animali come i leopardi, noti per le loro doti atletiche. I carnivori dal passo scattante conservano un’indole giocosa e divertente, o almeno è quello che traspare da un video girato presso uno zoo specializzato in salvataggi. La clip del felino giocherellone è stata caricata velocemente su YouTube, riscuotendo grandi consensi e tantissime visualizzazioni. Il leopardo, dal nome evocativo di Voodoo, è immortalato mentre riceve delle carezze, all’interno del box dove dorme e viene curato.

Adagiato su un fianco, mentre si struscia sulla schiena, il bellissimo leopardo mostra i denti alla telecamera. Ma niente paura, Voodoo è pronto per la sua razione quotidiana di carezze, così abituato a ricevere amore e grattini tanto da ricambiare con sonore e rumorose fusa. Il video divertentissimo sorprende lo spettatore, perché il leopardo mostra gradire apertamente l’affettuoso trattamento. Così da grattarsi le orecchie come un gatto comune, annusare l’interlocutore con affetto e farsi baciare la testa. Una scena che delizierà per l’incredibile empatia che traspare dai gesti.

La struttura che accoglie il felino è il Cedar Cove Tiger Park, un rifugio situato a Louisburg, nel Kansas, dedicato al recupero e all’accoglienza di esemplari vittime di maltrattamento. Una sorta di santuario per il benessere fisiologico e psicologico di questo grossi gattoni, in particolare se abbandonati, maltrattati oppure all’interno di un ambiente non idoneo alla loro indole. Voodoo ne è un esempio: accolto a soli 5 mesi dalla struttura, un tempo viveva con una coppia che lo aveva adottato come animale domestico. Il piccolo spartiva lo spazio con due cani di casa, ma possedeva un’indole istintiva che lo rendeva aggressivo. Vista l’ovvia diversità tra i vari quuadrupedi, la coppia aveva deciso di affidarlo al rifugio.

Dopo 13 anni il leopardo soggiorna ancora amorevolmente al Cedar Cove Tiger Park, dove riceve la sua razione quotidiana di coccole. Ma per lui si prospetta un inserimento graduale in un habitat più conforme alla sua natura.

29 luglio 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento