Lady Gaga ama le scarpe fatte di animali morti

Lady Gaga fa nuovamente infuriare gli animalisti, anche se questa volta la cantante è solo il soggetto indiretto di una polemica connessa al mondo della moda. L’amatissima interprete di Born This Way, che già aveva fatto storcere il naso per il suo vestito di carne e per le sue varie pellicce, oggi genera nuove proteste con l’ultimo feticcio kitch: le scarpe fatte di animali morti.

In realtà non si avvistano orpelli strani ai piedi di Lady Gaga, se non i consueti trampoli da equilibrista a cui ha abituato i suoi fan. Il tutto nasce da un apprezzamento per la stilista Iris Schieferstein, dedita a fabbricare calzature con i corpi integri di vari animali.

Oche imbalsamate, topolini tragicamente scomparsi, serpenti esotici e chi più ne ha più ne metta. Una scarpa con il tacco può essere facilmente ricavata dallo zoccolo di un cavallo, un sandalo dalla pelle di un roditore e un modello gala da un volatile con le ali spalancate. Delle scarpe macabre, in definitiva, ma di cui l’artista rivendica la legittimità.

La Schieferstein, la quale opera in pianta stabile in Germania, ha iniziato questa strana attività qualche anno fa, quando ha cominciato a cogliere cadaveri di animali dalle strade. Poi una legge tedesca ne ha vietato la raccolta, così la stilista ha semplicemente deciso di affidarsi al suo macellaio di fiducia. Con prezzi che arrivano anche a 3.900 sterline, Iris si giustifica sottolineando come anche la normale industria calzaturiera si avvalga di animali morti, la differenza è solo che non vengono resi evidenti. In altre parole, tra una scarpa in pelle e un topo-sandalo non vi sarebbe discriminante: si tratta sempre di animali deceduti.

Chissà se Lady Gaga deciderà davvero di indossare queste scarpe e chissà quale sarà la prossima reazione indignata degli animalisti. Di certo, con l’impegno che la popstar ha mostrato nel mondo del sociale, un’attenzione maggiore agli animali non risulterebbe assolutamente fuori luogo.

25 ottobre 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
marcogrigis, martedì 7 maggio 2013 alle15:52 ha scritto: rispondi »

Premettendo che al sottoscritto Lady Gaga piace molto, invito anche te a leggere l'articolo. Nessuno ha giudicato Lady Gaga la presidente di Green Hill. Si dice, semplicemente, che Gaga ha apprezzato le creazioni macabre della Schieferstein. Le polemiche, a volte, potrebbero essere evitate non soffermandosi solamente sul titolo.

marcogrigis, martedì 7 maggio 2013 alle15:52 ha scritto: rispondi »

Ma quale articolo falso se, a fondo post [che immagino, a questo punto, tu non abbia letto] vi è addirittura la fonte?

mattia capuano, martedì 7 maggio 2013 alle15:52 ha scritto: rispondi »

ma andate a quel paese ,  per ricevere attenzioni fate articoli falsi su di lei

Lascia un commento