Il mese di maggio riconferma l’avvento della tanto amata primavera, nonostante un’anteprima piovosa le temperature si aprono al calore. È il mese della luce, festeggiato sin nell’antichità, quindi il periodo più fertile dell’anno per le coltivazioni. Frutta e verdura in abbondanza per la spesa e la tavola quotidiana, cibi nuovi e importanti per la salute. Maggio è il mese legato a Madre Natura, che apre le sue braccia alla fioritura delle piante, dei fiori, delle gemme e alle primizie nei campi. Non è un caso che durante questo mese si celebri la festa della Mamma, protagonista della vita.

La tavola segue il passo del periodo e offre interessanti novità, succose anteprime per depurare il corpo e moltissime riconferme. Il cesto della spesa è ricolmo di cibi freschi, invitanti e necessari per il benessere di ognuno. Frutta carica di Vitamine ed energia per contrastare il torpore dato dai primi caldi, al contempo verdura detox per frullati, centrifugati e insalate ricche. Spazio alla salute e alla depurazione, via libera agli smoothies vitaminici.

Fragole maggio

Fragole Delizioso Rosso Dolce Frutta Vitamine via Pixabay

Protagonista assoluta del mese è la succosa fragola, già incontrata velocemente in aprile, ora può esprimere completamente la sua bontà e importanza. È un frutto molto utile perché ricco di enzimi che aiutano il metabolismo, inoltre la fragola è ricolma di acqua e di pochissime calorie quindi un toccasana per l’idratazione corporea. Antiossidante naturale favorisce la produzione naturale del collagene contrastando le rughe, ma è anche un carico di energia per il cervello grazie alla presenza di acido folico. Con l’altissimo contenuto di Vitamina C incentiva la produzione di difese immunitarie, in sincrono con la presenza delle Vitamine E, B, e K. Infine aiuta la rigenerazione del sangue, mantenendo bassa la pressione e favorendo la sua fluidità. Contiene ferro e ne favorisce l’assorbimento, facilita la depurazione del corpo e la salute dei denti. Contrasta il colesterolo ed è indicata anche per i diabetici.

Al suo fianco troviamo le riconferme di stagione come arance, pompelmo, cedro e kiwi, ottimi alleati di Vitamina C, quindi il nutriente avocado. Tra le new entry possiamo incontrare le nespole giapponesi, ricche di fibre e acqua, sali minerali, potassio, fosforo, magnesio, calcio, vitamine B e C. Sono un toccasana per l’intestino e la depurazione. Mentre a fine mese possiamo incontrare le primissime, rosse e dolci ciliegie. Le conosceremo il mese successivo, dove potremo ammirare le loro doti e proprietà salva vista, detox, antiossidanti e drenanti. Invece per quanto riguarda la verdura le riconferme del periodo sono tantissime, possiamo infatti trovare ancora cavoli, cavolini, quindi salvia, ravanelli, fave e asparagi conosciuti il mese precedente. E ancora spinaci, cipolle, cipolline, carciofi, coste, erba cipollina, finocchi, erbette, agretti, lattuga, maggiorana, radicchio rosso, indivia, rucola, cicorie e cicorino presenze costanti con raccolta da fine aprile, quindi sedano.

Crescione

Fresh watercress on wooden plate with other salad ingredients (olives, tuna, sweetcorn) (Selective Focus, Focus one third into the watercress) via Shutterstock

Tra le novità possiamo fare la conoscenza con patate novelle, barbabietole, piselli e crescione. Le prime si possono raccogliere in primavera in base al periodo di semina, ma sono quasi sempre presenti. Ricche di sali minerali, acqua, fibre, ma anche zuccheri e amido, contengono anche diversi amminoacidi come acido aspartico e glutammico, leucina, lisina, valina, arginina e serina. Valido alleato contro l’ipertensione con l’acqua delle patate si può depurare l’organismo, basterà tagliarle a pezzetti e lasciarle in ammollo per una notte in acqua salata. Dopo avere filtrato il liquido si potrà bere un bicchiere la mattina a stomaco vuoto. La buccia è utile per contrastare le cellule tumorali, quindi aiuta a drenare il corpo.

Per la barbabietola ruolo di rilievo grazie all’alta componente di sali minerali come sodio, calcio, potassio, ferro e fosforo, quindi Vitamina A, C e B. Contiene antiossidanti e flavonoidi, mentre il suo succo è utile per contrastare l’anemia e favorire l’assorbimento del ferro. Depura, disintossica, drena, la barbabietola aiuta anche nelle diete. I piselli, che si raccolgono a fine mese, sono ricchi di acqua, calcio, sodio, fosforo, potassio, ferro, magnesio, zinco, selenio, rame e manganese. Carichi di Vitamine e amminoacidi, sono altamente proteici e adatti nelle diete vegane e vegetariane. Aiutano il cuore e la produzione del sangue.

Infine il crescione arriva a completare la cesta della spesa, dalle qualità terapeutiche è un condensato di benessere. La piantina è ricca di ferro, fosforo, manganese, rame, zinco, iodio, calcio, molta Vitamina B2, A, PP, E, in particolare C. Indicato per chi è anemico e come coadiuvante per le difese immunitarie, antiossidante e antitumorale naturale, svolge un ruolo importante come depuratore del corpo e come antibatterico. Va consumato fresco quindi ideale frullato come finger food mixato con formaggio fresco, oppure in un’insalatina disintossicante in coppia con un formaggio magro, oppure tofu, spinaci e fragole.

1 maggio 2014
Lascia un commento