L’estate bussa alla nostra porta per offrirci novità per la tavola, frutta e verdura fresca e colorata per idratare il corpo. Nonostante qualche giornata di pioggia, il sole splende nutrendo la terra e rinforzando i suoi doni. La cesta della spesa di giugno apre ufficialmente le danze per un’alimentazione ricca di vitamine e acqua. Un toccasana e un aiuto per chi fa sport, un carico di salute per nutrire senza appesantirsi.

Tante le riconferme primaverili, ma ancora di più i nuovi arrivi. La tavola e la casa si riempiranno di colore, oltre che di profumo e di gusto. Per assaporare benessere puro preferite cibi in sintonia con la stagionalità, così da portare in tavola un alimento rispettoso dell’ambiente. Magari favorendo la spesa in qualche azienda agricola di zona, oppure un farmer market di quartiere, incentivando l’economia delle piccole attività locali. Oltre a favorire la filosofia del chilometro zero, ovvero trasporti e percorsi dimezzati per in impatto ambientale minore.

Ciliegie

Ciliegia Rosso Frutta Frutti Rossi Cibo Ciliegio via Pixabay

Per quanto riguarda la cesta della frutta troviamo nuovamente le succose fragole, dal colore rosso brillante e ricchissime di Vitamina C. Ma al loro fianco molte riconferme primaverili come kiwi, nespole giapponesi, banane e limoni. Novità assoluta e protagoniste indiscusse del mese le rosse e golose ciliegie, che dovranno essere acquistate sode, toniche e dal colore intenso e brillante. Frutto molto utile per la salute del nostro corpo sono diuretiche e depurative, oltre che leggermente lassative. Ricche di acqua, Vitamine A e C e flavonoidi, contribuiscono alla formazione del collagene per la cura della nostra cute. La loro assunzione aiuta a contrastare la presenza del colesterolo, quindi favorirebbero il sonno grazie alla presenza di melatonina e una buona attività epatica con l’aiuto dell’acido malico.

La spesa del mese è molto ricca e contempla la presenza di molte altre novità come i primi lamponi, con una buona percentuale di sali minerali, Vitamina C e del gruppo B, contrastano le infiammazioni delle vie respiratorie. Inoltre la varietà scura conterrebbe acido ellagico un forte antiossidante, quindi forte inibitore delle cellule tumorali intestinali. Diuretici e depurativi sono molto indicati per le donne in gravidanza, per via della presenza di acido folico e Vitamina P. Al loro fianco possiamo trovare anche i primi meloni della famiglia delle Cucurbitaceae con il 90% di acqua, potassio, ferro, fosforo, calcio, proteine, Vitamina C, A e B3, dissetano, depurano e favoriscono la diuresi. Antiossidante naturale il melone combatte i radicali liberi, favorisce la formazione di melanina, regola la pressione, svolge un ruolo protettivo contro l’osteoporosi e contrasta lo formazione di stati depressivi.

Pesche

Frutta Pesche Orange Lean Cibo via Pixabay

Ma la cesta della frutta di giugno può vantare anche la presenza delle pesche e delle amarene. Le prime contengono il 90% di acqua, quindi una buna percentuale di sali minerali, molta Vitamina C, ma anche A, B, E e K. Ricche di fibre e con poche calorie contengono anche l’acido tartarico, l’acido malico e l’acido citrico. Rimineralizzanti e ricostituenti naturali garantiscono un buon apporto di benessere quotidiano. Proteggono le ossa grazie alla presenza del Beta-carotene, ma svolgono anche un valido compito contro la formazione di tumori. Al loro fianco troviamo le toniche amarene, cugine delle ciliegie, potenti antiossidanti contro l’invecchiamento cellulare. Ricche di ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo, Vitamina PP, C, B e Beta-carotene. Aiutano il sistema cardiovascolare, rafforzano i capillari e prevengono le trombosi, migliorano l’umore e la vitalità quindi regolarizzano il sonno, la vista, purificando il fegato e depurando l’organismo. Mangiarle quotidianamente, durante il periodo estivo, aiuta il corpo a migliorare le sue prestazioni. Infine new entry anche per susine, ribes e mirtillo che conosceremo nel dettaglio il mese prossimo.

Per quanto riguarda la verdura l’offerta non è certo da meno, riconferme per salvia, ravanelli, fave, asparagi, cipolline, carciofi, erba cipollina, erbette, agretti, lattuga, maggiorana, radicchio rosso, indivia, rucola, cicorie e cicorino, barbabietole, piselli, patate e crescione. Tra le novità troviamo l’aglio che si raccoglie fresco a giugno, pianta medicinale naturale contrasta le infiammazioni dell’organismo. Antibatterico contiene allicina, che ne determina il forte odore, sali minerali, Vitamina A, B1, B2 e PP. Antibatterico regola la pressione e i valori insulinici nel sangue. A giugno troviamo anche la menta, una pianta erbacea dal sapore fresco e pungente ricca di acqua, fibre, sali minerali quali calcio, potassio, magnesio, rame, manganese, sodio e fosforo. Ma anche di Vitamine A, B, C, D e amminoacidi. Aiuta l’alito cattivo, quindi la digestione, ma è anche un valido sedativo naturale.

Fagiolini

Fagiolini Verdi Legumi Fresco Taglio Vegetale via Pixabay

I fagiolini si presentano freschi con il loro carico di acqua, fibre, sali minerali, una buona percentuale di proteine e una discreta presenza di Vitamina A e C. Validi alleati dell’intestino favoriscono la depurazione, quindi la diuresi, rinfrescando l’apparato e contrastando la stitichezza. Le melanzane ricche di acqua (92%), fibre, proteine, sali minerali, vitamine e tantissimi amminoacidi. Depurano il corpo a 360° stimolando anche la bile, abbassando il colesterolo, depurando l’intestino grazie alle proprietà lassative. Si possono consumare solo cotte a causa della presenza della solanina, una sostanza tossica. Giugno ci presenta anche il sedano freschissimo, ideale per le diete e per i regimi alimentari utili a depurare e disintossicare. Ricco di fibre, minerali, vitamine C , K e luteolina. Utile per reidratare il sedano depura anche il sangue e ne contrasta la coagulazione, protegge le ossa e combatte i reumatismi. Quindi la scarola, una variante dell’indivia, garantisce un buon apporto di acqua, fibre, ferro, calcio e riboflavina.

Protagonista indiscussa del mese è la zucchina e suoi brillanti fiori gialli, con una concentrazione elevatissima di acqua, potassio, ma anche di fosforo, sodio, magnesio, calcio, ferro, zinco, rame e manganese. Un carico di Vitamine quali A, B1, B2, B3, B5, B6 e C, ma anche amminoacidi come acido glutammico, aspartico, arginina, alanina, cistina, glicina, fenilananina, isoleucina, leucina, lisina, valina, triptofano, prolina, metionina, serina, tirosina e treonina. Diuretica, lassativa, aiuta a contrastare le infiammazioni, l’affaticamento e la spossatezza. Favorisce il rilassamento della mente, contrasta i radicali liberi ed è indicata per le diete. Allo stesso modo i fiori di zucchina svolgono un ruolo simile alla verdura, arricchendo la tavola di benessere e di ricette sempre gustose. Spazio anche per i finocchi freschi raccolti a fine giugno nell’Italia del sud, quindi i cetrioli che ci faranno compagnia per tutta l’estate e i primi cavolfiori che ci accompagneranno fino all’inverno. Un paniere ricchissimo quello di giugno, un incentivo naturale per il benessere del corpo e della mente, per rimettersi in forma in previsione dell’estate e principalmente per noi stessi.

5 giugno 2014
Lascia un commento