La spesa di gennaio non segnala grandi cambiamenti dal mese di dicembre, quasi tutte riconferme per la frutta e la verdura di stagione. Prodotti prettamente invernali necessari per contrastare i malanni e i freddi intensi ancora presenti in questo periodo, ma anche per ricaricare le batterie del corpo. I banchi del mercato possono ancora garantire alimenti indispensabili per la salute, che aiutano soddisfacendo il fabbisogno quotidiano di Vitamine e minerali.

Frutta e verdura in abbondanza sulla tavola di gennaio, come rinforzo per il nostro sistema immunitario contro i virus e i raffreddori. Ma anche validi alleati per depurare il fisico dagli eccessi delle feste, una risposta salutare per iniziare una dieta sana o riportare in equilibrio l’alimentazione quotidiana. Per quanto riguarda la verdura le riconferme comprendono: barbabietola, carote, carciofi, topinanbur, cardo, finocchi, cavolfiore, cicoria e cicorino, cavolo verza, cavolo nero, cavolini di Bruxelles, cipolle, patate, sedano, crauti, sedano rapa, rapa, piselli, lattuga, rucola, cicoria, funghi, erbette, fagioli, spinaci, indivia e zucca.

Ingredienti adattissimi per la creazione di zuppe salutari, in compagnia di cereali come farro, orzo, oppure in combinazione con lenticchie e ceci per vellutate corpose e sane. Insaporite con spezie e erbe aromatiche che aiutano a diminuire i quantitativi di sale nel cibo, e ad alleviare i sintomi influenzali. Tra questi preziosi alimenti segnaliamo il radicchio rosso ottimo sia cotto che crudo, con cui si possono creare anche tisane e una particolare birra aromatizzata. Antiossidante naturale pare contrasti l’invecchiamento meglio dei mirtilli e dell’uva passa, è ricco di acqua, Vitamina A, B1, B2, B3, sali minerali e amminoacidi. Depura e favorisce il transito intestinale, quindi è un alimento adattissimo per i regimi dietetici.

Al suo fianco troviamo il porro prodigo di Vitamina B9, B6, oltre che di acqua (90%), ferro e potassio, tanto da risultare un ottimo diuretico naturale. Amico dell’intestino garantisce un effetto lassativo gentile e non aggressivo, in cucina può sostituire la cipolla, oppure insaporire cibi come spezia e erba aromatica. Ma è ottimo come ingrediente per zuppe, risotti, frittate, torte salate, salse e creme. Invece per quanto riguarda il banco frutta ritroviamo: kiwi, arancio, mandarino, mandarancio, limone, pompelmo, mela, pera, frutta secca, ananas, banana e alchechengi. La tavola di gennaio stringe la mano alla depurazione, favorendo la disintossicazione dalle tossine e dai grassi accumulati in questo periodo, e preparando il corpo per la rinascita.

3 gennaio 2014
Lascia un commento