La spesa di febbraio: crauti per una scorta di fibre

Con l’arrivo di febbraio ci si lascia alle spalle il momento più difficile dell’inverno, proiettando la nostra mente verso la primavera. Nonostante le giornate ancora fredde e l’aria tagliente, il mese offre moltissime riconferme di stagione per il paniere della nostra spesa. Frutta e verdura in abbondanza, molto saporita e nutriente. Ma al contempo utile e necessaria per disintossicare il nostro organismo dall’accumulo di tossine invernali.

È il momento giusto per proiettare il nostro corpo e il nostro benessere verso la futura stagione soleggiata. è bene caricare il fisico di nuova energia e Vitamine, ripulendolo dalle scorie e dal grasso invernale. Fibre e liquidi non dovranno mai mancare sulla nostra tavola, così da depurarci giorno dopo giorno. è bene fare rifornimento di frutta per rinforzare il nostro sistema immunitario, ma anche di verdura per ripulire l’intestino dalle scorie.

>>Leggi i consigli per la spesa di gennaio

Nel paniere della spesa non potranno quindi mancare cibi importanti come il broccolo, ottimo antitumorale e utile contro le infezioni intestinali. Inoltre potrete ritrovare la barbabietola, il carciofo, il cavolfiore, il cavolo cappuccio, il cavolo verza, i cavolini di Bruxelles, la carota, le coste, il finocchio, l’indivia, la lattuga, il radicchio rosso e la zucca. C’è spazio anche per la scorzonera, una radice ricca di fosforo, calcio e Vitamina C, e per il tobinambur da consumare crudo con sale e pepe oppure cotto. Ricco di inulina è adattissimo per chi soffre di diabete, e per chi non può cibarsi di glutine.

Ancora verdure e riconferme per cicoria, erbette, rapa, valerianella, catalogna dal gusto amarognolo ma ricca di Vitamina A, C, sali minerali come fosforo, potassio e calcio. Infine riconferme anche per il porro, da gustare in tortini, frittate, risotti, zuppe, ideale perché ipocalorico e ricco di ferro, magnesio, silice, potassio, calcio e acido fosforico. Per ultimi i crauti ricchi di fibre e Vitamina C, perciò utilissimi per ripulire l’intestino. Si ottengono dalla fermentazione lattica naturale controllata del cavolo cappuccio, con aggiunte di sale da cucina.

Per quanto riguarda la frutta il banco offre vitamina C in abbondanza, perciò fate scorta di kiwi, arancio, mandarino, mandarancio, pompelmo e limoni. Drenanti, diuretici, antiossidanti e immunostimolanti. Il kiwi in particolare contiene molti polifenoli e previene patologie quali il morbo di Alzheimer e di Parkinson, l’aterosclerosi, le neoplasie e le insufficienze cardiache.

E per ultime le immancabili mele e pere, ottime crude e cotte e come ingredienti di torte a basso contenuto di zuccheri, magari in coppia con la frutta secca di stagione. E l’avocado, ricco di omega 3, il quale stimola la produzione di colesterolo buono.

5 febbraio 2013
Lascia un commento