Agosto, estate, sole, mare, montagna, città è giunto il tempo della meritata pausa e del riposo. Non è indispensabile partire per staccare la spina e ritemprasi dalle fatiche di tutto un anno. Complice la crisi c’è chi trascorrerà le sue ferie nel luogo di residenza, oppure chi non potrà godere neppure di un po’ di pausa lavorativa. Per cavalcare l’atmosfera del momento è possibile ricreare la sensazione di vacanza preparando qualche piatto colorato, estivo e pieno di gusto. Fare la spesa sarà facile e interessante, perché il paniere garantirà prodotti utili alla depurazione corporea ma al contempo carichi di energia.

Prodotti della terra che possono favorire benefici e salute, utili per il corpo ma anche per il portafoglio. La cesta della spesa di agosto è molto ricca, può avvalersi di molte conferme della stagione estiva più qualche ingresso prelibato.

More

Ripe mulberries in white cup on wooden background selective focus via Shutterstock

Per quanto riguarda la frutta gli evergreen di stagione sono tanti come ad esempio kiwi, lamponi, meloni, pesche, nespole giapponesi, banane, cedri, limoni, le ultimissime ciliegie, fichi, anguria, susine e pere. Tra le novità: albicocche, uva spina, mandorle, more e mirtilli. Deliziose e dolci albicocche dal manto arancione possiedono qualità indiscutibilmente utilissime per la salute del nostro corpo, ad esempio sono antiossidanti naturali grazie alla presenza di Vitamina A e C svolgendo anche un ruolo importante come antitumorali. Contengono beta-carotene perciò contrastano l’ossidazione del colesterolo curando la salute del cuore e della circolazione. Sono utili per il benessere della vista, contrastano l’anemia grazie alla presenza di ferro e rame, aiutano la pelle idratandola e proteggendola dai raggi del sole. Regolano l’intestino perché sono una riserva importante di fibre, garantendo la fluidità del nostro apparato digerente.

Al loro fianco l’uva spina piccola bacca della famiglia del ribes, ricca di polifenoli antiossidanti e vitamine. Antitumorale naturale contrasta l’invecchiamento della mente e del corpo, possiede un carico elevato di Vitamina C che la rende il frutto ideale per combattere infezioni, i radicali liberi e favorire la cicatrizzazione. Presenta un buon quantitativo di Vitamina A, B, rame, ferro, sali minerali e un basso apporto calorico. Al contempo more e mirtilli affiancano questo prezioso frutto, le prime contengono vitamina A, B9, e C, acidi organici (citrico, malico, tartarico), calcio, potassio, manganese, pectine e antocianosidi. Depurano, dissetano, aiutano la salute dei reni quindi della circolazione mantenendo le arterie elastiche e pulite. Antitumorali garantiscono anche un buon apporto di fibre.

I mirtilli completano il gruppo dei frutti di bosco e sono un vero toccasana per la circolazione, quindi la salvaguardia dei capillari. Aiutano l’attività intestinale e regolarizzano l’apparato in caso di infezioni, anche loro svolgono un ruolo antiossidante e proteggono il benessere della vista e della pelle. Infine le mandorle protagoniste indiscusse del benessere del nostro corpo ma principalmente della nostra mente. Carico energetico senza pari forniscono un buon apporto di vitamina E, sali minerali, magnesio, ferro, calcio e fibre. Combattono a spada tratta il colesterolo, l’invecchiamento delle cellule cerebrali e della pelle, rinforzano ossa e benessere umorale, quindi aiutano il corpo in caso di anemia L’assunzione quotidiana garantisce un equilibrio perfetto, ma è bene non superare le 8 mandorle al giorno.

Melanzane

Fresh aubergines via Shutterstock

La verdura vede la riconferma di zucchine e fiori di zucchina, aglio, fagiolini, salvia, ravanelli, fave, cipolline, erba cipollina, erbette, lattuga, maggiorana, sedano, radicchio rosso, indivia, rucola, cicorie e cicorino, barbabietole, piselli, patate, crescione, pomodoro, peperoni, friggitelli e cetriolo. Per le novità cipolle e melanzane, insalata riccia e fagioli freschi ottimi per la dieta vegetariana. Questi ultimi contano una famiglia molto numerosa, con ben 300 tipologie diverse, ma tutti contengono un ottimo quantitativo di Vitamina B, E, J, K, PP e un buon apporto di amminoacidi. Per quanto riguarda il valore proteico sono un valido sostituto della carne, garantendo un ottimo equilibrio tra zuccheri e grassi. Contengono fibre e per questo sono indicati per chi è diabetico, perché aiutano ad abbassare i valori glicemici e a contrastare il colesterolo.

L’insalata riccia possiede un gusto deciso e forte, fornisce un buon apporto di sali (magnese, rame, ferro, potassio) e Vitamine A, C, K e B, con un bassissimo contenuto calorico. Presenta quantitativi di inulina e fibre, ideali per abbattere i livelli di glucosio e colesterolo. La cipolla è una delle poche verdure con quantitativi di fibre, sali e Vitamine non eccessive, ma contiene una percentuale di fruttosio che la rende dolce. Il suo ruolo è di antiossidante puro, in particolare per i tumori che colpiscono l’apparato digerente. Non solo perché è un antibatterico naturale, previene l’aterosclerosi, l’ipertensione, quindi un diuretico eccezionale grazie all’alto quantitativo di acqua presente al suo interno. Per sfruttare le sue qualità è meglio assumerla cruda.

Infine la melanzana vera protagonista della tavola estiva, in tutte le sue declinazioni, grazie al 92% di acqua contenuta è un cibo privo di grassi e ideale per le diete. Contiene sali minerali, Vitamine, amminoacidi, abbassa il colesterolo nel sangue, favorisce la diuresi e la depurazione, quindi l’azione lassativa. Va consumata esclusivamente cotta perché contiene solanina, una sostanza tossica per l’organismo.

5 agosto 2014
Lascia un commento