La plastica dai canali di Amsterdam diventa barche e mobili di design

Chiunque abbia nei piani di andare in viaggio ad Amsterdam può aggiungere la pesca della plastica alla lista delle cose da fare in città, in quanto una compagnia olandese sta offrendo ai turisti e alla gente del luogo la possibilità di avventurarsi nei famosi canali della splendida location con un obiettivo davvero interessante: trasformare i rifiuti di plastica pescati in barche e mobili di design.

=> Leggi della plastica biologica naturale prodotta dall’olio di frittura

Il progetto si chiama Plastic Whale e ha lo scopo di ripulire le acque dei canali di Amsterdam, che sono Patrimonio dell’Unesco, dalle tonnellate di rifiuti plastici che le persone ineducate non smaltiscono correttamente.

L’organizzazione non propone dunque una tipica escursione turistica, ma un peculiare viaggio in barca tra le acque di Amsterdam per contribuire a recuperare più plastica possibile. Mentre Plastic Whale è popolare tra i turisti che cercano un modo unico per migliorare la città che visitano, le crociere fungono da attività di team building per le aziende locali e come strumento educativo per i gruppi scolastici.

=> Scopri The Ocean Cleanup, la macchina che pulirà gli oceani

La mission è quella di rendere le acque del mondo senza plastica, a partire da Amsterdam, e creare valore da questa tipologia di rifiuti: con quelli raccolti anche grazie all’aiuto dei turisti e della gente locale, si realizzeranno barche da pesca, ma anche mobili per ufficio circolari, dal design d’appeal, in collaborazione con vera. Tra questi, un tavolo, una sedia, una lampada e un pannello acustico tutti realizzati con la plastica raccolta dai canali della città olandese.

12 settembre 2018
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento