Pancreatite nei cani: sintomi, terapie e prevenzione

Tra le problematiche che colpiscono e debilitano la salute del cane vi è la pancreatite, un’infiammazione del pancreas. La ghiandola presente nell’addome in prossimità di stomaco, fegato e intestino, spesso è colpita all’improvviso da questa malattia debilitante. Il ruolo del pancreas è quello di produrre enzimi per la digestione, quindi insulina indispensabile per la regolazione dei livelli di zucchero nel sangue. Infine il pancreas produce una serie di sostanze utili a eliminare l’ambiente acido del tratto gastrointestinale superiore.

La pancreatite incide negativamente sulla salute dell’organo, sul suo normale e regolare funzionamento, favorendo un’infiammazione dello stesso e la produzione prematura di enzimi. Quindi un versamento di succhi nell’addome, al posto dell’intestino, che contribuisce a irritare lo stesso ma anche gli organi adiacenti. Le motivazioni sono diverse e, secondo alcuni studi, i cani domestici risulterebbero i più esposti.

Cause e Sintomi della Pancreatite nel Cane

Veterinario

Husky Puppy At Vet via Shutterstock

L’entità della pancreatite può essere lieve o grave, può giungere all’improvviso (acuta) oppure presentarsi lentamente nel tempo (cronica). L’origine spesso è incerta, molti studiosi rimangono perplessi sulle reali cause che conducono alla patologia. Tra queste hanno individuato motivazioni di tipo fisico come danni da urto, ad esempio incidenti, cadute pericolose e colpi violenti. Ma anche un’origine di tipo alimentare conseguente all’ingestione di cibi molto grassi, quindi un bilanciamento errato tra quantità e qualità del cibo assunto.

Quindi predisposizioni di tipo genetico, l’assunzione di farmaci come ad esempio i corticosteroidi, tumore del pancreas, malattie di tipo ormonale o addominale, diabete e problematiche legate all’avanzare dell’età. L’insufficienza che ne deriva porta gli enzimi a svolgere erroneamente il loro compito, causando un auto-digestione dell’organo e dei tessuti vicini. I sintomi più frequenti sono comuni sia alla fase acuta che cronica, nel secondo caso si presentano gradualmente nel tempo. I più noti sono vomito, inappetenza, letargia, dolore addominale, abbattimento e debolezza, disidratazione e assenza di sete, quindi diarrea, febbre, dolore addominale e infezione diffusa anche degli organi circostanti.

Terapia per la Pancreatite nei Cani

Vi è una predisposizione naturale a sviluppare la patologia per i cani affetti da diabete, oppure sindrome di Cushing e ipotiroidismo. Ma anche un eccesso di peso corporeo e una dieta sbagliata. La diagnosi avviene tramite esami approfonditi come test clinici, radiografie e ecografia dell’addome. La terapia di tipo farmacologico viene applicata per ridurre la disidratazione e ristabilire l’equilibrio enzimatico, oltre alla gestione del dolore. Quindi l’introduzione di una dieta povera di grassi e proteine, ma ricca di fibre. Indispensabile interpellare il veterinario di fiducia che potrà consigliare sulla terapia più efficace.

1 aprile 2014
I vostri commenti
Tami, mercoledì 18 gennaio 2017 alle12:56 ha scritto: rispondi »

La mia femmina di dobermann è stato fatto un'intervento, dopo un inizio di torsione presa in tempo, allo stomaco e intestino, però di frequente fa le feci molto morbide, non spesso però morbide, ho visto che l'ultima volta il veterinario a dato Creon come cura, e gli sto dando il mangime gastrointestinal della Royal, però prima mangiava il casalingo ( pane tostato, riso, pollo cotto, verdure carote e mele frullate) e stava benissimo!!aggiungo infine che Ginger a 8 anni e 2 mesi! Vorrei sapere cosa devo fare? Grazie

Gianfranco, lunedì 26 dicembre 2016 alle22:35 ha scritto: rispondi »

Ho un segugio maremmano ferito al pancreas da un solengo potrei sapere dopo la degenza come mi posso muovermi.

Viola Yael, lunedì 31 ottobre 2016 alle14:33 ha scritto: rispondi »

Ciao Sofia, ci sono novità?

Sofia, venerdì 30 settembre 2016 alle0:01 ha scritto: rispondi »

Salve , ho un problema, il mio cane ha 5 anni ed è da un anno che ha vari problemi e nessun veterinario riese a capirne la causa. Ha un senso di nausea costante , vomita spesso (molte volte al giorno) , è spesso fiacca e soprattutto caccia mosche che non esistono! Passa ore al giorno a cercar di prendere cose in aria che realmente non esistono, alcuni mi hanno detto che potrebbe essere epilessia ma non ha mai avuto attacchi epilettici come quelli dei video su questo sito. Spero possa aiutarmi a capire, grazie.

elio melon, giovedì 11 agosto 2016 alle8:40 ha scritto: rispondi »

ciao paola ,anche io ho un cane epilettico trattato con gardenale e keppra e qualche giorno fa dopo crisi a grappolo le è stata diagnosticata anche una pancreatite. quasi non si muove è apatico ed è stato ospedalizzato per qualche giorno per cure e senza cibo. anche io sto cercando se vi è correlazione tra farmaci e pancreatite.

Lascia un commento