Una delle manie dell’ultimo decennio è sicuramente quella di andare in palestra per tornare in forma: la vita sempre più sedentaria obbliga gran parte delle persone a faticare su un tapis roulant per perdere il peso accumulato, combattere i dolori muscolari, riprendere tono fisico. Ma se la palestra fosse un’attività utile non solo al corpo, ma anche all’ambiente?

È l’idea alla base dei progetti della società The Great Outdoor Gym Company (TGOC): una palestra all’aperto che produce energia. Come è possibile? Gli impianti che la compagnia installa sfruttano, semplicemente, il movimento rotatorio di nastri per il tapis roulant o altri strumenti per accumulare energia elettrica, poi tradotta in un sistema di alimentazione dell’illuminazione cittadina.

Il procedimento è davvero immediato: anziché concepire un parco pubblico come un luogo dove semplicemente sedersi o passeggiare, TGOC installa divertenti attrezzi da palestra collegati alla stessa illuminazione del parco. I presenti, qualora volessero chiacchierare anche oltre al tramonto immersi nel verde, non devono fare altro che montare in sella a cyclette e affini e pedalare. Ci si diverte, si bruciano le calorie in eccesso e si produce energia verde in sostituzione di quella generata dai combustibili fossili.

E vi è anche un po’ di spirito competitivo, grazie al “People Power Display“, che mostra in tempo reale quanta energia sia riuscito a generare il gruppo dei presenti al parco. Il nome del progetto è, poi, fin troppo allettante: The Green Heart, scelto sia per l’amore verso l’ambiente che per la complicità che si viene a creare fra chi utilizza contemporaneamente questi strumenti.

The Great Outdoor Gym Company è una società basata nel Regno Unito e, al momento, ha condotto una sperimentazione in quel di Hull, con il pieno appoggio del consiglio cittadino. Non si esclude, tuttavia, che altri progetti pilota prendano piede nel resto del mondo, così come lascia intendere il direttore creativo Georgie Delaney:

«Il The Green Heart di Hull verrà mostrato in tutto il mondo. Miriamo a installare le nostre Green Energy Gym in tutto il Regno Unito, dove le persone potranno mantenersi in forma e riciclare l’energia fisica bruciata per produrre elettricità.»

9 giugno 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento