Riprende il mare la nave solare più grande del mondo. La PlanetSolar Tûranor partirà in questo caso per una traversata lungo l’Oceano Atlantico, obiettivo dichiarato lo studio dei cambiamenti climatici. Dopo aver circumnavigato la Terra tra il 2010 e il 2012, un viaggio durato 19 mesi, l’imbarcazione svizzera raggiungerà le Americhe per procedere ad alcuni studi lungo la Corrente del Golfo per conto dell’Università di Ginevra. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “PlanetSolar DeepWater”.

La PlanetSolar Tûranor misurerà le capacità da parte del fitoplancton di regolare l’andamento del clima e di come la corrente marina possa variare sulla base di variazioni nella densità e nella temperatura. A bordo anche il Biobox, uno speciale strumento sviluppato dall’ateneo ginevrino in grado di misurare l’impatto che possono avere gli aerosol sulla qualità dell’aria e sui cambiamenti climatici.

>>Leggi il resoconto sul viaggio intorno al mondo di PlanetSolar Tûranor

Una scelta quella della nave solare svizzera che ha più di una ragione. innanzitutto è in grado di muoversi alimentandosi con energie rinnovabili e quindi a costi contenuti, almeno rispetto ad un’ipotetica “gemella” alimentata con carburanti tradizionali. A questo si aggiunge il fatto che le mancate emissioni da combustibili fossili permette di evitare la distorsione dei dati raccolti. In ultimo è risultata l’unica imbarcazione alimentata ad energia solare di grandezza sufficiente per ospitare il a bordo la squadra di ricerca e le relative apparecchiature.

>>Scopri la nave solare ideata per raggiungere in luoghi più remoti

La nave solare partirà da Miami alla volta di Bergen (Norvegia). La PlanetSolar Tûranor effettuerà inoltre delle tappe programmate a New York, Boston e Reykjavik (Islanda). L’imbarcazione è stata sottoposta, in previsione della nuova missione, a una fase di manutenzione durata sei mesi. Durante questo periodo sono stati predisposti alcuni aggiornamenti rispetto alla versione che ha compiuto il giro intorno al mondo. Sulla 41 metri svizzera verrò installato un nuovo sistema di navigazione ad elica immersa.

Fonte: InHabitat

4 aprile 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento