La febbre alta negli animali, come riconoscerla

Anche i nostri amici animali cadono vittime della febbre e dei malesseri di stagione e come noi perdono vitalità ed energia. Spesso quello che sfugge è che la temperatura corporea di un cane o di un gatto è lievemente più alta della nostra, e si aggira intorno ai 38-38,5°C. La situazione diventa seria quando supera i 39°C, ma non sempre è facile comprendere se il nostro amico abbia la febbre.

Avendo una temperatura basale più alta, è complesso stabilire se il nostro cane o il nostro gatto siano ammalati. E non sempre un naso asciutto è sinonimo di malessere. A volte la cause sono diverse come i sintomi, mai troppo specifici e che possono variare dalla sonnolenza, alla svogliatezza. Ma anche tremore, vomito, tosse, secrezioni nasali, inappetenza e scarsa vitalità possono diventare segnali di un malessere corporeo.

Inoltre le cause della febbre possono apparire diverse e molteplici, come ad esempio un colpo di calore estivo, una colpo di freddo invernale, un’infezione, una vaccinazione, un principio di avvelenamento, una patologia grave e anche uno scambio di germi influenzali tra uomo e animale. Per decifrare la temperatura nei cani è indispensabile l’utilizzo del termometro digitale, da utilizzare tramite via rettale. È importante che il cane sia sereno e tranquillo, magari sdraiato sul fianco così da favorire la misurazione.

Nel caso dei gatti invece la decodificazione della presenza della febbre è più immediata, di solito si tasta delicatamente l’interno dell’orecchio. Basta toccare anche solo la punta, solitamente fredda, e se al tatto appare calda si può sospettare la presenza di uno stato febbrile. Inoltre un segnale ulteriore è l’arrossamento del contorno degli occhi. E come per i cani è importante monitorare il comportamento: se diverso dal solito, più apatico e svogliato può essere riconducibile ad un malanno.

In questi casi mai affidarsi al fai da te medico, o all’improvvisazione, evitare quindi la somministrazione di farmaci che potrebbero aggravare il tutto. Se la febbre è alta, in attesa di raggiungere il veterinario, è meglio effettuare impacchi di acqua fresca intorno alle orecchie e alle zampe.

9 novembre 2012
Lascia un commento