La dieta mediterranea aiuta a mantenere sana la memoria, anche in età avanzata. È quanto sostiene uno dei più grandi studi sugli effetti di una dieta ricca di omega 3 e povera di grassi saturi, pubblicata sulla prestigiosa rivista Neurology. L’Italia, patria proprio di questo tipo di alimentazione, è quindi in prima linea in fatto di diete indicate alla salute.

>> Scopri i benefici della dieta mediterranea contro le malattie cardiovascolari

Il fatto che la dieta mediterranea faccia bene alla salute, preservando il fisico da problemi quali l’obesità o l’eccesso di colesterolo, è ormai da anni riconosciuto. Ma nessuno prima d’oggi ne aveva analizzato le conseguenze in termini di capacità cognitive sui soggetti che l’hanno adottata, soprattutto in merito al mantenimento delle funzionalità della memoria.

Lo studio, condotto da Georgios Tsivgoulis per l’Università di Birmingham, l’Università dell’Alabama e l’Università di Atene, ha visto protagonisti 17.000 individui su un periodo di 4 anni. Fra questi, chi ha seguito una dieta mediterranea ha visto una riduzione del 13% di sviluppare disturbi cognitivi legati alle funzionalità del cervello e della memoria.

Per verificarne gli effetti, gli studiosi hanno dapprima certificato l’aderenza alla dieta con un questionario e poi ne hanno testato le conseguenze sulla memoria con un follow up della durata di 4 anni. Il 53% dei partecipanti allo studio ha mostrato una bassa aderenza alla dieta mediterranea, con punteggi da 0 a 9, mentre il 42% ha rivelato un impegno costante con un punteggio da 5 a 9. Gli intervistati del campione con precedenti d’infarto o di problemi cognitivi sono stati eliminati dal campione, mentre il 17% ha mostrato segni di diabete iniziale o conclamato. Durante il periodo di follow up, il 7% degli intervistati – quasi tutti prossimi ai 64 anni – ha mostrato segni di deperimento cognitivo, la maggior parte dei quali appartenenti al gruppo con scarsa aderenza alla dieta mediterranea. Per contro, chi ha ottenuto punteggi d’impegno da 5 a 9 ha mostrato il 13% in meno di rischio e di frequenza di problemi legati alle funzionalità cerebrali. Huntington Potter, direttore dei programmi per la cura dell’Alzheimer alla facoltà di medicina dell’Università del Colorado, ha così commentato i risultati:

>> Scopri i benefici sulla salute della dieta mediterranea

Questo è l’ultimo di una lunga serie di studi che suggerisce come la dieta mediterranea possa prevenire i problemi di memoria. È importante sottolineare, però, come questa dieta non sia d’aiuto quando tali problemi o altri sintomi di demenza si siano già sviluppati.

Foto: Mediterranean Diet | Shutterstock

30 aprile 2013
Fonte:
Lascia un commento