La buccia delle mele e dei pomodori verdi per proteggere i muscoli dall’invecchiamento. A sostenerlo uno studio condotto dai ricercatori della University of Iowa, secondo i quali due sostanze contenute negli altrettanti prodotti ortofrutticoli garantirebbero un vero e proprio “ritorno al passato” per la muscolatura ormai invecchiata.

Un aiuto contro la debolezza e l’atrofia muscolare arriverebbe dall’acido ursolico, contenuto nella buccia di mela verde, come dalla tomatidina, contenuta nel pomodoro verde. Stando ai risultati ottenuti in uno studio sui topi la combinazione delle due sostanze avrebbe ridotto l’entità delle problematiche aumentando la massa muscolare dei soggetti del 10% e la qualità dei muscoli stessi del 30%.

Disturbi come la debolezza o l’atrofia muscolare che diventano di particolare gravità durante l’invecchiamento, come ha sottolineato il Prof. Christopher Adams, autore dello studio. Risultati piuttosto confortanti sarebbero però derivati, conclude Adams, dal contenimento dell’attività della proteina ATF4:

Basandosi su questi risultati l’acido ursolico e la tomatidina sembrerebbero avere un ampio potenziale come strumenti per trattare la debolezza muscolare e l’atrofia durante l’invecchiamento.

L’azione di riduzione dell’attività della proteina ATF4 l’acido ursolico e la tomatidina permettono al sistema muscolo scheletrico di recuperare dagli effetti dell’invecchiamento.

11 settembre 2015
Fonte:
Lascia un commento