La tradizionale bicicletta a propulsione umana è il mezzo di trasporto più ecologico che esista visto lo zero assoluto alla voce “emissioni”, eppure, come per ogni prodotto di provenienza industriale, anche una bici ha il suo impatto sull’ambiente dovuto alla produzione dei materiali usati per la sua realizzazione e al montaggio stesso dei vari componenti.

Il problema potrebbe essere superato da un’idea proveniente da Dan Gestoso Rivers, che ha presentato una bicicletta basata su materiali come il legno e le lattine riciclate. La due ruote spagnola si chiama Boske e ha la particolarità di non essere assemblata in fabbrica, ma di essere distribuita in pezzi dentro a una scatola, per poi lasciare al cliente il compito di montarla.

Secondo Gestoso, saltare la fase di produzione fa risparmiare tempo ed energia, con un ovvio beneficio sull’ambiente. Inoltre, la sostituzione dell’alluminio in favore del legno prodotto in maniera sostenibile per la realizzazione del telaio rende la bicicletta perfettamente eco-compatibile, mentre le parti metalliche prevedono l’impiego di materiali riciclati provenienti da lattine finite nei rifiuti.

Il suo ideatore assicura che Boske è resistente come una bicicletta tradizionale, oltre ad essere facilmente riparabile in quanto i vari pezzi che la compongono sono facili da sostituire in pochi passaggi.

Al momento la bicicletta è allo stato di prototipo e non è stata pianificata la sua distribuzione. Gestoso ha affermato di essere al lavoro per migliorare ulteriormente il telaio in legno, aggiungendo di essere intenzionato a proporre un giorno sul mercato Boske, che in effetti sembra avere le potenzialità poter fare centro sui ciclisti e su quanti amano spostarsi pedalando a totale impatto zero sull’ambiente.

28 marzo 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento