Che le balene emettano dei suoni è noto, meno noto è che imitino la voce umana. Eppure una balena bianca di nome Noc avrebbe aperto nuove prospettive sui cetacei. Noc è stata udita “conversare” varie volte dai ricercatori della National Marine Mammal Foundation di San Diego. Il beluga emette dei suoni che sono diverse ottave al di sotto della norma rispetto a quanto già fanno le balene. Stando a quanto riportato in uno studio pubblicato su “Current biology”, la balena bianca sarebbe in grado addirittura di imitare le voci umane ascoltate.

Già in passato vi erano state delle segnalazioni da parte di ricercatori che avevano udito un vociare simile a quello umano da parte di delfini e balene, addirittura c’era stato chi aveva udito una balena pronunciare il proprio nome, ma nessuno aveva registrato le “performance vocali”.

Ci hanno pensato appunto i ricercatori della National Marine Mammal Foundation, Sam Ridgway, Donald Carder, Michelle Jeffries e Mark Todd che hanno analizzato la balena Noc applicando dei sensori in grado di capire dove quei suoni venissero prodotti.

La balena bianca ha prodotto suoni umani solo in giovane età, fino al quarto anno di vita, dopodiché il vociare di Noc è cessato, pur continuando a produrre suoni di diverso tipo.

Di seguito una registrazione, pubblicata dal Guardian, che permette di ascoltare Noc:




23 ottobre 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento