New entry nel catalogo del produttore sud coreano. Kia Optima Sportswagon Plug-in Hybrid espande l’offerta del marchio rivolta a chi cerca un’auto ibrida plug-in, dunque a tutti coloro che hanno un occhio di riguardo nei confronti dell’ambiente. Questa particolare versione offre un bagagliaio da 440 litri (nella configurazione a cinque posti, fino a 1.574 abbattendo i sedili posteriori), 133 in più rispetto al modello berlina.

=> Scopri i nuovi 14 modelli eco-friendly annunciati da Kia

La vettura può percorrere fino a un massimo di 60 Km (arrivando a 120 Km/h di velocità) sfruttando esclusivamente la modalità elettrica, basandosi sul motore da 50 kW e sul pacco batterie agli ioni di litio da 11,26 kWh equipaggiati. Il sistema di propulsione impiega inoltre un quattro cilindri da due litri che sprigiona 156 CV con coppia massima pari a 189 Nm.

=> Kia Niro a zero emissioni attesa per il 2018, leggi i dettagli

La potenza totale arriva così a 205 CV (6.000 giri/min), con un’accelerazione da 0 a 10 Km/h in 9,7 secondi grazie allo spunto del motore elettrico. Nel ciclo standard NEDC (New European Driving Cycle) le emissioni di CO2 sono limitate a 34 grammi per ogni chilometro percorso. Queste le parole di Michael Cole, Chief Operating Officer di Kia Motors Europe:

Alla fine del 2016 abbiamo ampliato la gamma Optima con la Sportswagon e la versione Plug-in Hybrid della berlina che attualmente coprono rispettivamente il 62% e il 13% delle vendite complessive del modello. Questi dati indicano quanto sia forte la domanda per quelle due versioni e la nuova Sportswagon Plug-in Hybrid combina i vantaggi di entrambe e completa razionalmente la gamma Optima.

L’offerta di modelli a basso impatto ambientale come la Optima Sportswagon Plug-in Hybrid ci mette in linea con l’obiettivo che ci siamo posti per la riduzione delle emissioni del 25% rispetto ai valori 2014 entro il 2020.

La trasmissione è automatica a sei marce. Tra i sistemi integrati per l’ottimizzazione dei consumi si segnalano la frenata rigenerativa, il Coasting Guide Control e la climatizzazione Heating Ventilation Air Conditioning con funzione Driver Only che applica la ventilazione esclusivamente al posto del conducente, quando a bordo non c’è nessun altro.

In tema di sicurezza spiccano invece il Vehicle Stability Management che controlla la stabilità in curva e nelle frenate di emergenza, il riconoscimento pedone, l’identificazione del superamento della carreggiata, il cruise control adattivo e i sensori per la copertura degli angoli ciechi, senza dimenticare il check del traffico in uscita dal parcheggio in retromarcia.

Non mancano poi le caratteristiche hi-tech per l’infotainment, come dimostra il supporto alle piattaforme Android Auto e Apple CarPlay attraverso un display da 8 pollici touchscreen integrato nella plancia, con tecnologia Kia Navigation System.

Optima Sportswagon Plug-in Hybrid arriverà in Italia dopo l’estate, nel bimestre settembre-ottobre, proposta a fianco della versione berlina. Così come gli altri modelli ibridi plug-in del gruppo, anche in questo caso gli acquirenti potranno contare sulla garanzia estesa “7 anni/150.000 Km” che copre anche il pacco batterie.

20 marzo 2017
In questa pagina si parla di:
kia
Immagini:
Kia
Lascia un commento