Giunge una nuova e curiosa notizia dall’universo degli amici a quattro zampe, sempre protagonisti delle più straordinarie imprese. E, ancora una volta, un esemplare è entrato di diritto all’interno dei Guinness dei Primati. Eppure, questa volta non si tratta del cane più longevo del mondo né di quello dalla stazza più importante, poiché il record raggiunto è uno dei più singolari mai registrati: quello per la coda più lunga. Un titolo raggiunto da un esemplare di base in Belgio, il quale ha battuto ogni concorrenza con la sua incredibile lunghezza.

Il primato è stato ufficializzato dallo stesso Guinness World Record, con tanto di certificazione nonché video commemorativo, quest’ultimo condiviso sulla piattaforma YouTube. Keon, un esemplare di razza Levriero Irlandese, ha infatti conquistato la prima posizione del podio per i cani dalla cosa più lunga del pianeta. Misura infatti 30.2 pollici, pari a 76.70 centimetri: nonostante le dimensioni, però, non rappresenta alcun problema per il giocoso animale.

=> Scopri il gatto più peloso del mondo


Il cane ha manifestato questa sua peculiarità con la crescita, sebbene da cucciolo sembrasse perfettamente identico agli altri esemplari della sua razza. Di stazza considerevole, l’animale ha visto allungarsi senza sosta la sua coda, fino al raggiungimento dell’età adulta. Nonostante la stanza, che potrebbe far pensare a un cane da guardia e ligio al dovere, il quadrupede è in realtà estremamente giocoso e tranquillo, tanto da gradire senza remore la compagnia dei bambini.

Ilse Loodts, la proprietaria del cane da record, ha spiegato come il nome provenga sempre dall’Irlanda, così come la sua razza. Keon significa infatti “coraggioso combattente”, una definizione che potrebbe tuttavia non rappresentare pienamente l’animale. Nel video celebrativo per l’entrata nel Guinness dei Primati, infatti, i proprietari spiegano come all’amico a quattro zampe non manchi di certo il coraggio, ma anche come l’animo combattente sia pressoché assente. Come lecito attendersi, la storia di Keon e della sua lunghissima coda è divenuta virale sui social network.

18 gennaio 2017
Fonte:
UPI
Lascia un commento