È giovane, colorata, un po’ controversa. In pochi sanno, però, che Ke$ha è un’animalista d’oro. Una vera paladina dei diritti dei più indifesi e sofferenti, tanto da guadagnarsi la nomination per i Genesis Awards per la cura degli animali. La cantante di Die Young si autodefinisce un somaro dal punto di vista musicale, ma è anche un’integerrima animalista.

>>Scopri l’attivismo di Pamela Anderson

A riprova di ciò, un avvenimento accaduto durante un soggiorno su un’isola del Pacifico del sud, durante il quale la cantante ha dimostrato la sua indole. Ke$ha ha rischiato di prendere la scabbia perché intenta a separare due cani randagi, vittime di abusi. I due animali malmessi erano stati incollati insieme e la cantante non ha perso tempo prestando loro subito soccorso.

>>Scopri l’animalismo di Ellen DeGeneres

Una notte intera spesa a telefonare all’associazione animalista locale, ma vista l’ora proibitiva impossibile una rapida risposta. La cantante non si è persa d’animo e tra amici, volontari e locali ha creato una rete di soccorso improvvisata. Una testardaggine senza pari che ha portato ottimi frutti. La sua è una passione sincera, che arriva dall’educazione ricevuta in famiglia. Tutti molto attivi e in prima linea. Un elogio quindi alla sua predisposizione che le è valsa la nomina di ambasciatrice 2011 Humane Society.

>>Scopri il finning di squalo

Da allora Ke$ha si è prodigata per moltissime cause, come l’abolizione dei leoni come trofeo di caccia, il massacro delle foche, l’abuso dei cani, il finning, la sperimentazione per i cosmetici e prestando il suo volto per PETA. Come dichiara lei stessa:

«Se si ascolta la mia musica si intuisce che sono un somaro, ma la salvaguardia degli animali è un argomento per me molto importante che prendo seriamente».

Un attivismo molto pubblicizzato anche tramite i suoi profili Twitter e Facebook. Un altruismo disinteressato che le varrà, il 23 marzo, il premio Wyler Award at the Humane Society of the United States (HSUS) nella categoria Genesis Awards ricevuto in passato anche da Paul McCartney, Ellen DeGeneres and Kristin Davis.

20 marzo 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento