Estrattori di frutta, spremiagrumi e centrifughe sono tutti differenti modi di ottenere un buon succo naturale da frutta e verdura. In molti preferiscono l’utilizzo dei primi per la comodità d’uso e la tecnologia specifica, che permette di ottenere la propria bevanda salutare con spremitura a freddo.

=> Scopri le differenze tra centrifughe ed estrattori di succo

Sia che si scegliesse un estrattore di frutta o una delle altre opzioni in commercio non si era mai riusciti a fuggire da uno dei compiti più ingraditi e poco amati: la pulizia finale del macchinario. Tutto questo potrebbe cambiare grazie all’arrivo sul mercato di Juisir.

=> Scopri i benefici del succo di melograno

Juisir è un estrattore di frutta che potrebbe davvero fare la differenza, soprattutto per i più pigri, quando si tratta di comodità d’uso. Al termine del processo di estrazione tutti i materiali di scarto andranno direttamente in un’apposita sacca. Non sarà quindi necessario procedere alla pulizia del macchinario.

Come funziona

Occorrerà prendere la frutta e/o la verdura che si vuole utilizzare, lavarla (sbucciarla se necessario) e tagliarla a pezzi di circa 2-3 centimetri. Questi ultimi andranno inseriti nella sacca Juisir e posti dentro il macchinario: la spremitura avverrà a freddo tramite pressione (circa 8 tonnellate di forza). Tutto il succo finirà nel bicchiere o nel contenitore scelto, mentre gli scarti nella sacca.

La sacca viene fornita in due tipologie di capienza, composte da due diverse parti (separabili): da cambiare dopo ogni singolo utilizzo (esterna in Poliamide/Polietilene, interna 100% cotone) e a uso multiplo (esterna in silicone, interna 100% cotone).

Dopo l’estrazione del succo (o quando la sacca sarà piena, in caso di multiuso) rimuovere il foglio di scarto che si creerà con le fibre della frutta/verdura e gettarlo nell’umido oppure utilizzarlo per il compostaggio (o persino come “integratore di fibre” naturale). La sacca in cotone può essere utilizzata, spiega l’azienda, per 2-3 volte prima di essere buttata: per motivi igienici raccomandano tuttavia di gettarlo dopo ogni giorno di utilizzo.

I prezzi raccomandati dalla Juisir per le sue buste esterne in silicone sono di 29 dollari americani (circa 27 euro), mentre quelle in cotone 20 centesimi di dollaro (circa 18 eurocent).

20 gennaio 2017
Lascia un commento