Il regista James Cameron continua la sua campagna di promozione della dieta vegana. Non vi è intervista in cui il padre di “Avatar” non si lanci in un elogio sentito dell’alimentazione priva di ingredienti di origine animale, tanto che si dice convinto di essere ringiovanito di 15 anni grazie ai prodotti dell’orto. E per rimarcare questa dedizione, in collaborazione con la moglie Suzy, ha deciso di aprire un ristorante speciale in Nuova Zelanda.

La coppia è già da tempo impegnata in numerosi progetti ambientalisti, di cui proprio Suzy Amis-Cameron si è fatta portavoce. A due anni dall’inizio della loro avventura veg, l’attrice e attivista sta già preparando una serie di libri dedicati a cucina ed ecologia, nonché una scuola completamente basata su mense vegetali. Se questo non fosse sufficiente, vi è in programma il lancio di una linea di moda con indumenti cruelty free e creati a partire da materie prime verdi, quindi l’apertura di un ristorante in Nuova Zelanda come naturale evoluzione di un progetto per la coltivazione di mais e frumento biologico.

Il locale verrà aperto presso la storica Wairapa House, una proprietà acquisita dalla coppia nel 2013. La struttura sarà completamente ecosostenibile, dall’impiego delle fonti rinnovabili all’arredamento in legno e di riciclo, mentre il menu vedrà ingredienti cresciuti sul posso per abbracciare appieno la filosofia del chilometro zero. Non è data ancora sapere la data d’apertura del ristorante, ma i ben informati parlano dei primi mesi del 2015 come periodo più quotato. L’inaugurazione stessa sarà accompagnata da un evento ambientalista, forse in compagnia di alcune celebrity.

La coppia vive al momento in California, ma starebbe progettando un trasferimento definitivo in Nuova Zelanda anche per assecondare le doti culinarie del figlio Jasper. Stando al regista, l’autodidatta cuoco preparerebbe degli “cordon bleau vegani favolosi” a base di frutta. E pare che questo piatto casalingo sarà uno dei cardini del menu dell’imminente ristorante.

6 ottobre 2014
Fonte:
Lascia un commento