L’Iran si butta in una nuova avventura spaziale ed è pronta a spedire un gatto persiano tra le stelle. Il progetto rientra in uno studio che prosegue da molti anni, in previsione di un lancio spaziale che preveda la presenza di un uomo all’interno della navicella. L’Iran spera di poter concretizzare la fase sperimentale prima della fine del decennio e come sostiene l’agenzia ufficiale Irna tramite un responsabile dell’agenzia spaziale iraniana, Mohammad Ebrahimi:

il principale volontario per la missione è un gatto Persiano, razza famosa in tutto il mondo.

La decisione è ricaduta sul felino dal pelo lungo e dal muso schiacciato proprio per la sua razza, che deriva dall’antico nome dell’Iran, cioè la Persia. La procedura seguirebbe l’esperimento avviato in gennaio con il lancio di una scimmia nello spazio. L’animale, di nome Aftab cioè Sole, avrebbe ondeggiato tra le stelle all’interno della navicella per poi fare ritorno sulla terra. Ma l’Iran è stato accusato di divulgare immagini false, in particolare dalla stampa britannica che sosteneva la scimmia fosse morta durante l’esperimento spaziale.

Secondo gli inglesi i filmati e le immagini divulgate dopo l’atterraggio sarebbero un falso, la scimmia immortalata apparirebbe molto diversa da quella partita per lo spazio. Ipotesi e congetture che si sono scontrate con la documentazione mostrata dagli studiosi e i media iraniani, i quali hanno sottolineato la perfetta riuscita dell’esperimento e la preparazione di una gabbia d’onore per la scimmia temeraria.

La nuova sperimentazione ha smosso gli animi di molti animalisti e associazioni, contrari alla progettazione che prevede l’utilizzo di animali. Ma anche presso la comunità internazionale, convinta che l’Iran stia in realtà sperimentando vettori balistici a lunga gittata in grado di trasportare testate nucleari o classiche.

17 settembre 2013
Immagini:
I vostri commenti
nero, mercoledì 18 settembre 2013 alle22:06 ha scritto: rispondi »

Trovo che sia una vera sciocchezza spedire un povero micio nello spazio! Io ci manderei 4 o 5 di quelli che vorrebbero prendere questa decisione e non farei fare loro più ritorno! Razza di sfruttatori di animali dovreste fare una pessima e lenta fine!

Roby, mercoledì 18 settembre 2013 alle9:32 ha scritto: rispondi »

L'esperienza è un regalo utile che non serve a niente. Jules Renard

Lascia un commento