Morbidi e invitanti, croccanti e golosi sono gli involtini vegetariani facilmente realizzabili per creare secondi e contorni gustosi. Una ricetta vegetariana nutriente, che colora la tavola e può sposare il ricambio stagionale delle verdure e dei prodotti naturali. Si possono farcire con primizie, spezie e formaggi morbidi, oppure ricoprire con una foglia di verza per un secondo intenso.

Tra le ricette vegetariane più comuni possiamo trovare gli involtini alle zucchine, di rapida esecuzione, si cuociono e gustano velocemente. Per realizzarli procuratevi 2 zucchine, mezza cipolla, una manciata di pinoli, 1 uovo, timo, pangrattato, olio EVO, sale e pepe q.b. Tagliate le zucchine realizzando delle fette sottili, con l’aiuto di un coltello affilato o del pelapatate. Scottatele in acqua calda quindi lasciatele asciugare su un tagliere. A parte preparate il ripieno saltando in padella una parte di zucchina tagliata a cubetti finissimi, la cipolla affettata sottile e i pinoli tritati. Versate in una ciotola, mixate con pangrattato, timo, sale e pepe. Amalgamate aggiungendo l’uovo.

Involtini di zucchine

Rolls of zucchini stuffed with ricotta and basil and pine nuts
via Shutterstock

Stendete una fetta di zucchina quindi distribuitevi il ripieno, arrotolatela lentamente e passatela sul pangrattato avanzato, quindi fissate con uno stuzzicadenti. Realizzate così tutti gli involtini, infornate in una teglia ricoperta con carta forno e cuocete a 200° per 20 minuti. Servite caldi e croccanti. In alternativa potete creare gli involtini alle melanzane, oppure ai peperoni con farcitura di formaggio morbido. Basterà abbrustolire in forno i peperoni per poi privarli della pelle, semi e picciolo e ricavando così due fette pulite. Insaporite la parte interna con sale, pepe, erba cipollina, aglio tritato e aggiungendo del formaggio morbido. Avvolgete realizzando gli involtini, che potrete fermare con due fili di erba cipollina oppure uno stecchino, quindi servire con un filo d’olio EVO e una spolverata di pepe.

Tra le ricche varianti possiamo trovare gli immancabili involtini di verza, con un ripieno sempre diverso e saporito. La ricetta classica prevede:

Involtini di verza

Savoy cabbage rolls stuffed and tied ready for cooking via Shutterstock

  • 12 foglie di verza
  • 300 gr di riso basmati o classico
  • 150 gr di provola
  • 1 patata
  • formaggio grattugiato
  • mezza cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 noci
  • prezzemolo, alloro e timo
  • brodo vegetale
  • vino bianco
  • olio EVO
  • sale e pepe q.b.

Preparate il riso imbiondendo in pentola la cipolla affettata e l’aglio, aggiungete la patata pelata e tagliata a cubetti e un mestolo di brodo vegetale. Lasciate cuocere per 10 minuti, quindi aggiungete il riso, sfumate con poco vino e quando inizierà a rapprendersi unite il brodo. Lasciate cuocere come di consueto, a parte sbollentate le foglie di verza (quelle centrali) in acqua salata per circa 5 minuti. Scolatele e lasciatele asciugare sopra una tagliere o un canovaccio pulito.

Completate la cottura del riso aggiungendo la provola a cubetti, il formaggio grattugiato, prezzemolo e timo, il sale e il pepe. Mantecate con cura, tritate le noci e aggiungete al composto. Stendete la prima foglia di verza, aggiungete il ripieno e arrotolatela formando un involtino sigillato. Disponeteli tutti all’interno di una pirofila, versate un filo di olio EVO, un mestolo piccolo di brodo, una spolverata di formaggio grattugiato, due foglie di alloro e cuocete per 30 minuti a 180°. Servite caldi, leggermente dorati e morbidi.

20 febbraio 2014
Lascia un commento