Integratori alimentari contaminati da farmaci secondo studio USA

Un recente studio americano condotto dai ricercatori del California Department of Food and Agriculture, del Cal EIS e del California Department of Public Health ha messo in evidenza che bisognerebbe stare particolarmente attenti ad alcuni integratori alimentari.

Lo studio ha rivelato che alcuni di questi prodotti potrebbero essere interessati da una contaminazione da viagra, steroidi e altri farmaci. Una ricerca che ha messo in allarme molti visto che gli integratori alimentari sono ormai attualmente usati in maniera diffusa.

=> Scopri benefici e rischio tumori associati agli integratori di vitamina B

I ricercatori americani hanno scoperto la presenza in circa 800 integratori di sostanze vietate o sperimentali che potrebbero mettere a rischio la salute delle persone. La ricerca si è svolta dal 2007 al 2016 e ha coinvolto circa 146 aziende. Pur essendo tanti gli integratori alimentari contenenti sostanze vietate, soltanto il 48% di essi è stato ritirato dal commercio.

Nella maggior parte dei casi i dati pericolosi coinvolgono integratori alimentari che vengono acquistati anche in rete. Le sostanze rintracciate potrebbero essere pericolose perché, come hanno spiegato i ricercatori:

Possono causare potenzialmente gravi effetti avversi sulla salute a causa dell’abuso accidentale, dell’uso eccessivo o per l’interazione con altri farmaci, per le condizioni di salute sottostanti o per altri prodotti farmaceutici contenuti all’interno dell’integratore.

=> Leggi perché secondo gli esperti gli integratori di vitamina D sono inutili

Per esempio in alcuni integratori alimentari sono state trovate tracce di viagra e di tadalafil. In alcuni prodotti dedicati al dimagrimento è stata trovata la sibutramina, una sostanza capace di ridurre l’appetito. Negli integratori per aumentare la massa muscolare sono stati trovati steroidi sintetici anabolizzanti.

Nonostante gli integratori venissero presentati come composti da ingredienti naturali, i farmaci recitavano la loro parte nel dare risultati a vantaggio di coloro che li prendevano. Ecco perché gli esperti affermano che innanzitutto bisognerebbe evitare i prodotti acquistabili online, riguardo ai quali non si può avere la certezza dell’origine.

Inoltre gli studiosi che hanno compiuto la ricerca e che hanno rilevato questi dati così allarmanti mettono in evidenza l’importanza di acquistare integratori alimentari composti da un solo ingrediente.

16 ottobre 2018
Immagini:
Lascia un commento