Gli integratori alimentari possono rappresentare una minaccia per il cuore. L’allarme arriva dalla FDA (Food and Drug Administration) statunitense, secondo la quale l’uso di questi prodotti potrebbe rivelarsi nocivo. Al centro della discussione una sostanza contenuta in alcuni di esse, la dimetilamilamina. I potenziali problemi alla salute riguarderebbero in particolare ipertensione, infarto e altre patologie cardiovascolari.

>>Scopri come ricaricarti con gli energizzanti naturali

La dimetilamilamina (dmaa) è nota anche come metilexaneamina o come olio di geranio. Considerata uno stimolante naturale ed è spesso impiegata negli integratori, anche a uso sportivo, per la sua capacità di favorire la perdita di peso. Come avvertono gli esperti, la sua assunzione non deve essere presa alla leggera e bisogna prestare particolare attenzione a possibili interazioni con la caffeina.

>>Scopri come perdere peso e vincere la cellulite con frutta e verdura

Vietata dal 2009 dalla WADA (Agenzia Mondiale AntiDoping), la dmaa risulta spesso citata come integratore naturale e spesso indicata come derivato del geranio (da qui uno dei suoi nomi identificativi). Questo però non corrisponde a realtà e si tratta a tutti gli effetti di un prodotto chimico realizzato in laboratorio.

A confermarlo la Commissione Unica per la Dietetica e la Nutrizione (CUDN), i cui test hanno evidenziato come la dimetilamilamina non sia associabile alla composizione naturale dell’olio di geranio.

>>Scopri alcuni rimedi naturali contro la cellulite

Allerta anche da parte del Ministero della Salute italiano, che ricorda come la vendita di integratori a base di dmaa nel nostro Paese non sia autorizzata. Il dicastero mette però in guardia dai potenziali rischi derivati dall’acquisto via internet di simili prodotti.

Meglio in questi casi scegliere integratori alimentari o energizzanti davvero naturali come le fragole, il ginseng e il miele. Possibile anche ottenere grandi risultati con qualche piccolo accorgimento a tavola e un po’ di sano esercizio fisico.

26 aprile 2013
I vostri commenti
Angelo, sabato 7 febbraio 2015 alle20:46 ha scritto: rispondi »

Sono anni che assumo integratori a base di omega 3, omega 6, caffè verde, aglio Kwai300, biancospino, ecc. quindi avrei già dovuto schiattare da un pezzo ! o no !

Lascia un commento