L’insonnia è in disturbo del sonno che può avere molteplici cause. Alla base di tale problema possono esservi dolori e altro tipo di sintomatologia appartenente ad altra patologia, cattiva digestione o errori nella scelta degli alimenti e bevande assunti durante la giornata. Tra le possibili cause vi sono anche problematiche quali ansia e stress.

Risolvere le situazioni di insonnia da ansia o stress è possibile grazie a rimedi naturali specifici che favoriscano l’insorgere del sonno risolvendo o attenuando gli effetti delle situazioni emotivamente nocive che impediscono di dormire. Utili di conseguenza si rivelano sia soluzioni fitoterapiche ed erboristiche che pratiche ed esercizi per il rilassamento e l’equilibrio interiore.

Combattere l’insonnia da ansia e stress

  1. Tisane rilassanti – Alcuni di questi rimedi naturali possono aiutare, soprattutto nelle ore serali, a ridurre gli stati di ansia e stress. Tra le più consigliate quelle a base di valeriana, camomilla, melissa e passiflora. Apprezzate anche quelle di tiglio, biancospino ed escolzia.
  2. Esercizi Yoga – Praticare alcuni esercizi può rivelarsi molto efficace sia nel ritrovare il proprio equilibrio interiore che nel ridurre i livelli di stress e ansia. Può favorire inoltre un accrescimento della propria facoltà di gestire le situazioni stressanti in modo non traumatico.
  3. Meditazione – Questa pratica è molto efficace, come accade per lo Yoga, nel ridurre i livelli di ansia e nel migliorare la propria capacità di gestione dello stress. Se guidati in maniera adeguata da un valido insegnante può incrementare la forza interiore e la facoltà di impedire ai problemi di tutti i giorni di monopolizzare il proprio tempo.
  4. Pensare positivo – Più facile a dirsi che a farsi si potrà dire, ma è tuttavia importante provare, magari associando a questi pensieri pratiche di respirazione Zen.
  5. Suoni naturali – Addormentarsi e ritrovare la serenità perduta risulta più facile se a guidare verso il riposo sono suoni naturali come quelli della pioggia, di una cascata o di un piccolo fiume che scorre placido nel suo corso.

Alimentazione contro l’insonnia

Che l’insonnia sia dovuta a situazioni di stress o meno l’alimentazione ricopre un ruolo importante nel combatterla. Vi sono quindi alimenti consigliati e da evitare quando ci si mette a tavola e si vuole evitare una spiacevole notte insonne.

Alimenti consigliati sono il pesce, i cui omega-3 sono stati associati da più studi a maggiori possibilità di sperimentare un sonno ristoratore, frutta secca come mandorle e noci, ma anche banane (ricche di potassio e magnesio), lamponi e fiocchi d’avena.

Alimenti e bevande da evitare invece cibi fritti e grassi, soprattutto nelle ore serali, che possono rallentare la digestione e dare un poco auspicabile senso di pesantezza al momento di mettersi a letto. Si consiglia poi di non esagerare con la caffeina durante la giornata e soprattutto nelle ore serali e bere troppi liquidi prima di coricarsi.

24 dicembre 2015
I vostri commenti
Andrea, mercoledì 28 settembre 2016 alle17:53 ha scritto: rispondi »

Dormo 4 ore a notte e poi mi sveglio. Se bevo una camomilla prima di andare a letto diventano 5. Ho ansia prestazionale. Se so che non devo fare niente il giorno dopo dormo meglio altrimenti le ore sono quelle che vi ho detto. Come si cura? Grazie

Lascia un commento