Insalate in busta piene di pesticidi: allerta dalla Svizzera

Le insalate in busta pronte all’uso e già lavate contengono fino a undici diversi residui di pesticidi. Lo segnala Ktipp, rivista svizzera che ha inviato 20 insalate in un laboratorio specializzato trovando queste sostanze in ben 19 campioni, dunque sulla quasi totalità dei preparati testati.

=> Scopri perché le insalate in busta sono a rischio Salmonella

Preparare questo piatto può apparire “faticoso” perché ogni ingrediente va tagliato e lavato accuratamente. Le insalate già pronte e pre-lavate che si trovano al supermercato, contenute nei sacchetti di plastica, sono considerate pratiche, ma tutto ciò ha un suo prezzo, e si chiama tossine.

=> Leggi di più sul topo morto trovato nell’insalata in busta in Liguria

La rivista dedicata ai consumatori voleva sapere quanto le insalate in busta fossero contaminate dai pesticidi così ha inviato 20 buste in laboratori specializzati, per scoprirne la presenza.

La maggior parte delle insalate proveniva da Spagna, Italia, Francia e Svizzera e si apprende che solo quella mista biologica a marchio Migros è risultata priva di qualsiasi traccia di pesticidi.

11 giugno 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento