Inquinamento, ministro Costa: chi inquina paghi come un mafioso

Si fa sentire sempre con più forza il tema dell’inquinamento. Evidentemente c’è una maggiore consapevolezza diffusa fra i cittadini di quelle che potrebbero essere le gravi conseguenze a cui le varie forme di inquinamento possono condurre.

La maggiore consapevolezza non riguarda soltanto la popolazione, visto che si registrano reazioni significative anche a livello delle istituzioni. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha dichiarato esplicitamente che chi inquina dovrebbe pagare in termini di reati e di conseguenze di pene proprio come accade con chi si rende responsabili dei reati di mafia. Il titolare del Dicastero dell’Ambiente ha detto a chiare lettere:

Chi inquina sta aggredendo non solo il territorio, ma il nostro futuro, la salute nostra, dei nostri figli e nipoti. A me piacerebbe che chi inquina pagasse al pari di un mafioso.

=> Scopri quale è la posizione del ministro Costa sugli inceneritori

L’intenzione è quella di estendere l’applicazione di una legge già utilizzata sull’associazione che riguarda coloro che partecipano a reati di criminalità organizzata. Si tratta della norma che riguarda il sequestro allargato.

=> Leggi le dichiarazioni del ministro Costa sul rapporto tra inquinamento e tumori

Costa ha spiegato che i responsabili dei reati ambientali devono dimostrare che le loro proprietà immobiliari o economiche siano derivanti da azioni lecite. Se non si ha questa dimostrazione le proprietà di chi commette reati ambientali rendendosi responsabile di inquinamento passano alla collettività.

Il tema dell’inquinamento diventa particolarmente scottante. È chiaro che non si può più restare a guardare di fronte a chi danneggia l’ambiente. Per questo l’amministrazione governativa pensa a delle norme più severe che possano incentivare un atteggiamento più volto verso la tutela della natura. Si dovrà attendere adesso la deposizione della norma all’inizio del prossimo anno.

28 novembre 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento