Inquinamento: la legna in inverno incide più delle auto

Si sa che l’inquinamento rappresenta un problema, nella cui lotta dovremmo impegnarci tutti con i nostri contributi personali nella vita quotidiana. Eppure quanti usano la legna per riscaldarsi in inverno?

Forse molti non sanno che utilizzare la legna per il riscaldamento domestico può generare nella stagione invernale più inquinamento rispetto a quello provocato dalle auto. L’uso della legna non è affatto un amico dell’ambiente, per questo anche l’Unione Europea si sta impegnando ultimamente alla sensibilizzazione sulla questione.

=> Scopri perché 1 famiglia su 5 usa la legna per il riscaldamento

La combustione della legna può produrre inquinanti molto pericolosi, come suggerisce un recente studio italiano-irlandese, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Sustainability. Gli studiosi del CNR di Bologna hanno identificato varie fonti di inquinamento prodotto dalla legna come il PM1.

=> Leggi l’allerta del ministro Costa su inquinamento e tumori

Sono stati analizzati i picchi di concentrazione di sostanze inquinanti riscontrati a sud della periferia di Dublino fra il 2016 e il 2017. Maria Cristina Facchini, direttrice dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima, ha dichiarato:

Con uno speciale strumento capace di analizzare i diversi inquinanti mediante la spettrometria di massa, messo a disposizione dai nostri laboratori, si è visto che la componente dovuta all’uso di legna e torba come combustibile è di gran lunga prevalente rispetto agli altri combustibili, come carbone, olio e benzina: il 70% dei primi contro il 30% dei secondi.

Concentrarsi quindi soltanto sulle emissioni prodotte dal traffico e dalle industrie non esaurisce completamente il problema dell’inquinamento legato al particolato che si riscontra nell’atmosfera. Secondo gli esperti anche la legna o il pellet, generalmente considerati “più green”, contribuiscono in maniera grave allo smog specialmente delle città.

10 ottobre 2018
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento