Inquinamento da plastica: Greenpeace lancia la Free Week

Una settimana libera dalla plastica. Questa la campagna lanciata da Greenpeace, che attraverso una serie di eventi in 16 città italiane darà vita, dal 3 all’8 luglio, alla “Plastic Free Week“. Numerose le iniziative previste dall’associazione, incluse le pulizie di spazi verdi pubblici e spiagge, insieme ad aperitivi e pic nic rigorosamente privi di pratica monouso.

A partecipare alla campagna anti-plastica dell’associazione ambientalista saranno diverse tra le maggiori città italiane, tra cui Milano, Palermo, Trieste, Bari, Bologna, Firenze e Catania. Come ha sottolineato Giuseppe Ungherese, responsabile campagna inquinamento di Greenpeace:

Gli eventi in programma durante la “Plastic Free Week” dimostrano come sia possibile fare a meno della plastica monouso durante un aperitivo o un pic nic con gli amici, utilizzando stoviglie riutilizzabili e lavabili. Tuttavia, per ottenere un rapido cambiamento che risponda al grave inquinamento dei nostri mari è necessario che le grandi aziende, consapevoli che è impossibile riciclare tutta la plastica, la smettano di inondare il mercato con enormi quantitativi di imballaggi, avviando programmi per la drastica riduzione dei quantitativi di plastica monouso immessi sul mercato.

=> Leggi l’annuncio del ministro Costa sull’inquinamento da plastica

Greenpeace ricorda inoltre che è attivo lo speciale servizio Plastic Radar, lanciato dall’associazione, che permette ai cittadini di segnalare via foto+testo Whatsapp eventuali rifiuti in plastica presenti su spiagge e fondali o che galleggiano nei mari italiani. Il numero da utilizzare per inviare i contenuti è il +39 342 3711267. Le segnalazioni già arrivate sono raccolte sul sito plasticradar.greenpeace.it.

28 giugno 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento