Influenza: le carote un rimedio naturale per combatterla

Con l’arrivo dei primi freddi arrivano anche i primi contagi per quanto riguarda l’influenza. Spesso in queste prime settimane autunnali ci si fa sorprendere dai primi freddi o se ne sottovaluta l’intensità, alleggerendo troppo in fretta il proprio abbigliamento in presenza di alcune sporadiche giornate più calde.

Combattere l’influenza viaggia spesso di pari passo con il contrastarne i sintomi, utilizzando alcuni rimedi naturali per attenuarli o per donare nuova forza al proprio sistema immunitario. Tra gli alimenti benefici a cui ci si può rivolgere per prevenire il disturbo o per accelerare la guarigione figura la carota, in questi casi un vero e proprio toccasana.

I sintomi dell’influenza sono febbre, tosse, raffreddore, naso chiuso, mal di gola, mal di testa e dolori muscolari. Possibile anche la comparsa di brividi, spossatezza e diminuzione dell’appetito. Più rari negli adulti sono vomito e diarrea, che risultano al contrario più frequenti nei bambini.

I benefici delle carote

Diversi sono i benefici che si possono ottenere consumando regolarmente le carote. Tra i più noti sono quelli che interessano gli occhi e l’abbronzatura, che risulta più intensa e dura più a lungo grazie ai preziosi nutrienti contenuti nella radice, la parte edibile di questa pianta erbacea.

Contro l’influenza le carote si rivelano un prezioso alleato grazie al contenuto di vitamina C, B, oltre a essere valide fonti anche di vitamina D ed E. Positivo anche il contributo offerto al fabbisogno giornaliero di sali minerali quali calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio e zinco.

=> Scopri calorie, valori nutrizionali e benefici delle carote

Le carote possono essere consumate crude, magari anche realizzando un gustoso centrifugato mescolandole con mele e arance. Un altro possibile metodo è quello di tritare 3 carote, unirle a 2 cucchiai di miele e il succo di mezzo limone, riponendo poi il composto in un barattolo di vetro. Consumarne un cucchiaino all’occorrenza, soprattutto in caso di mal di gola, raffreddore e tosse.

Altri rimedi naturali

Tenere il proprio sistema immunitario ad alti livelli è senza dubbio il metodo migliore per evitare di contrarre l’influenza essendo quest’ultimo originata da un attacco virale. A questo proposito di particolare beneficio si rivela l’aglio: mangiarne un piccolo pezzetto ogni tanto, anche ingoiandolo a mo’ di pillola (per non influire sull’alito) per ottenere i benefici antivirali.

I broccoli e più in generale le verdure crocifere sono altri potenti rimedi naturali ottimi durante il periodo freddo. Il loro elevato apporto di vitamina C (oltre che di calcio) li rende utili nel tenere alte le difese immunitarie. Vitamina C che può essere trovata in buone quantità anche nei kiwi (il doppio di quanta se ne può trovare nelle arance) o negli spinaci, questi ultimi una fonte importante anche di acido eolico, calcio, ferro, magnesio e vitamine A e K.

Sistema immunitario che viene potenziato anche dal consumo di tè Pu-erh. Per combattere i sintomi dell’influenza e favorire un più rapido recupero è possibile ricorrere anche ad alcune tisane, come ad esempio quella realizzata con menta, limone e zenzero. Sarà sufficiente aggiungere 5 grammi di foglie di menta, 5 fettine di radice di zenzero e 2 fette di limone a 200-250 ml d’acqua: dopo averla portata a ebollizione spegnere il fuoco e lasciare gli altri ingredienti in infusione per 5-7 minuti. Filtrare e consumare quando si sarà freddata a sufficienza da risultare bevibile.

5 ottobre 2018
Lascia un commento