Influenza, aumenta la diffusione: 185 mila casi in Italia

Peggiora il bilancio dell’influenza in Italia. Sono sempre di più le persone colpite nel nostro Paese dall’inizio della nuova stagione influenzale. In totale dal momento dell’avvio del monitoraggio in Italia si sono registrati quasi 185 mila casi.

Solo nell’ultima settimana sono 67 mila le persone che si sono ammalate. A rivelarlo è il nuovo rapporto InfluNet, che viene rilasciato dall’Istituto Superiore di Sanità e che ci dà un’indicazione precisa sulla diffusione dei virus dell’influenza nel nostro Paese in questi mesi considerati più critici.

Si tratta in ogni caso di una diffusione che non deve generare allarmismi, considerando che siamo a dei livelli standard. Pari a 2,00 casi per mille è l’incidenza nei bambini fino ai 4 anni, un dato che diminuisce a 0,85 casi per mille nei giovani tra 5 e 14 anni. L’incidenza è di 1,22 casi per mille nei soggetti che hanno da 15 a 64 anni e di 0,78 nelle persone con un’eta di 65 anni o superiore.

=> Scopri perché le carote sono ritenute un rimedio naturale contro l’influenza

L’attenzione è rivolta soprattutto ai mesi autunnali e a quelli invernali, che mettono a rischio in particolare per le ondate di freddo improvvise, che possono rendere più debole il sistema immunitario producendo un terreno fertile per le insidie dei virus dell’influenza.

È opportuno coprirsi con attenzione, anche quando la temperatura non ci sembra particolarmente rigida. Gli esperti avvisano che in caso di influenza non è opportuno assumere antibiotici, dato che questa pratica potrebbe rivelarsi anche dannosa per la salute perché andrebbe ad indebolire ulteriormente l’organismo. Gli antibiotici in caso di influenza risultano inutili perché si tratta di un’infezione virale.

=> Leggi le linee guida per il vaccino antinfluenzale 2018

Per contrastare i malanni di stagione è sempre opportuno rivolgersi ad alcuni rimedi naturali efficaci come delle tisane calde con zenzero, limone e cannella. È fondamentale consumare frutta di stagione come le arance, i kiwi e altri alimenti naturali ricchi di vitamina C.

Se gli esperti parlano di un totale di circa 5 milioni di persone colpite dall’influenza nel corso della stagione, avvisano anche che è possibile contrastare l’insorgenza dei sintomi tipici di questa condizione è costituito dal vaccino antinfluenzale.

Il Ministero della Salute consiglia questa soluzione di prevenzione soprattutto alle persone più a rischio come i più piccoli, gli anziani, le donne in gravidanza e le persone che soffrono di malattie respiratorie e cardiache. Per queste persone il vaccino antinfluenzale è gratuito. La vaccinazione, che può essere effettuata dal medico di famiglia o dal pediatra, è consigliata a partire dal periodo di metà ottobre.

9 novembre 2018
Lascia un commento