Influenza 2018: linee guida per il vaccino e rimedi naturali

Mancano poche settimane all’arrivo della prima vera ondata di influenza 2018. Gli esperti stimano che questa stagione costringerà a letto circa 5 milioni di italiani, con alcune centinaia di migliaia già colpite in conseguenza del freddo periodo autunnale. Si tratterebbe però soltanto di una “simil-influenza”, capace tuttavia di provocare molti dei sintomi spesso associati alla patologia influenzale.

I sintomi tipici dell’influenza sono raffreddore, tosse, mal di gola, mal di testa, dolori articolari e muscolari, spossatezza e, nei casi più gravi, problematiche di tipo digestivo o gastrointestinale. Contro questa patologia è possibile ricorrere utilizzando alcuni rimedi naturali o, per chi lo desidera, fare ricorso per tempo al vaccino antinfluenzale.

=> Scopri i benefici delle carote contro l’influenza

Malgrado alcuni possano essere tentati di affrontare la comparsa dei primi sintomi influenzali con il ricorso agli antibiotici è opportuno ricordare che l’influenza è la manifestazione di un’aggressione virale, non batterica, quindi l’assumere un antibiotico non produrrà alcun miglioramento della propria condizione clinica, ma anzi indebolirà l’organismo favorendo la malattia.

Donna con il raffreddore

Woman with cold or flu coughing and blowing her nose | Shutterstock

Linee guida per il vaccino antinfluenzale

Le raccomandazioni fornite dal Ministero della Salute italiano indicano il vaccino antinfluenzale come fortemente consigliato per alcune categorie “sensibili”: anziani, bambini, soggetti affetti da patologie cardiache e respiratorie, soprattutto croniche, donne in gravidanza e dipendenti pubblici a contatto col pubblico.

Il vaccino antinfluenzale è gratuito per le categorie sopracitate, mentre per gli altri è disponibile in farmacia a una cifra vicina ai 20 euro. Il periodo ideale per vaccinarsi è intorno alla metà di ottobre, in considerazione che occorrerà qualche giorno per avere una piena copertura e che quest’ultima durerà per i successivi 6 mesi.

=> Scopri 9 tisane efficaci per combattere l’influenza

È possibile vaccinarsi recandosi direttamente presso il proprio medico di famiglia o il pediatra, un ambulatorio o anche a domicilio, avendo però cura di informarsi presso il proprio medico in merito al vaccino più adatto al proprio caso.

Miele

Woman holding glass jar of honey | Shutterstock

Rimedi naturali contro l’influenza

I rimedi naturali possono rivelarsi utili sia per prevenire il contagio che per favorire un più rapido decorso della malattia. A cominciare dall’alimentazione, che se sufficientemente ricca di vitamina C aiuterà il sistema immunitario a respingere l’attacco virale superando prima l’influenza se non a evitare del tutto di ammalarsi. Sì in questo caso ad arance, kiwi, spinaci, carote, broccoli e verdure crocifere in generale.

Contro il mal di gola e il raffreddore il miele si rivela un valido aiuto, anche se è bene ricordare che a ciascuna varietà corrispondono differenti proprietà: il miele di eucalipto e timo si rivelano particolarmente efficaci contro il raffreddore, mentre per il mal di gola si consiglia l’utilizzo di miele di Manuka o di Melata.

In caso di dolori articolari il rimedio naturale più consigliato è l’artiglio del diavolo, mentre per il mal di testa può essere consumato un infuso di salice. Contro la spossatezza si rivelano efficaci il miele, la pappa reale, il cioccolato e il ginseng. Chi soffrisse di tosse grassa può aiutarsi con una tisana zenzero e cannella, mentre per la tosse secca è consigliata una tisana menta, limone e zenzero.

22 ottobre 2018
Lascia un commento