Influenza 2018: info, vaccino e rimedi naturali

L’ondata di influenza 2018 sta entrando nel vivo e a breve arriverà il picco per quanto riguarda i contagi. Secondo le stime saranno tra i 3 e i 5 milioni gli italiani costretti a letto durante la stagione influenzale, mentre il periodo che intercorre tra la seconda metà di dicembre e l’avvio di gennaio è considerato il più a rischio.

Secondo gli esperti a facilitare la diffusione dell’influenza 2018 nel periodo dicembre-gennaio saranno le temperature rigide e le festività natalizie, che esporranno le persone a maggiori contatti (anche con individui già malati o ancora in fase di incubazione, ma già potenziali vettori del virus) e agli sbalzi termici causati dagli impianti di riscaldamento di negozi ed edifici.

I sintomi tipici dell’influenza sono mal di testa, mal di gola, dolori articolari e muscolari, tosse, raffreddore e spossatezza, con la possibile comparsa anche di nausea, vomito e diarrea. Nei bambini la comparsa di una sintomatologia a carico dell’apparato digerente (nausea, vomito, diarrea) è piuttosto frequente, mentre è pressoché rara e limitata ai casi più gravi negli adulti.

Da evitare il ricorso agli antibiotici come soluzione anti-influenzale in quanto inefficaci nel combattere l’aggressione virale, ma capaci di indebolire l’organismo e rendere più difficile il decorso della malattia.

Vaccino


Vaccino

Ad alcune categorie considerate più a rischio è consigliato il ricorso al vaccino, che può tuttavia essere scelto anche dai non appartenenti a tali gruppi. I soggetti ritenuti “sensibili” e per i quali il Ministero della Salute raccomanda il vaccino antinfluenzale sono: anziani, bambini, coloro che soffrono di malattie cardiache e/o respiratori (soprattutto se croniche), i dipendenti pubblici a contatto col pubblico e le donne in gravidanza; per loro la vaccinazione è gratuita.

=> Leggi le ultime novità sul periodi di picco dell’influenza 2018

Chi non appartiene a nessuna di queste categorie, ma vuole vaccinarsi può acquistare il vaccino per l’influenza 2018 in farmacia al costo di circa 20 euro. Sia ammesso alla gratuità o meno chiunque voglia procedere con la vaccinazione può recarsi presso lo studio del proprio medico di famiglia o del pediatra. Si consiglia a coloro che vorranno vaccinarsi a domicilio di contattare comunque il medico per maggiori informazioni sul corretto vaccino antinfluenzale.

Si ricorda inoltre di non attendere l’arrivo del picco per procedere con la vaccinazione, in quanto sono necessari alcuni giorni affinché il vaccino per l’influenza 2018 abbia una piena copertura (che avrà una durata di circa 6 mesi).

Tè limone, miele e cannella

A cup of tea in a scarf with honey, lemon and cinnamon / Shutterstock

Rimedi naturali

Alcuni rimedi naturali si rivelano particolarmente utili per contrastare l’influenza, sia per quanto riguarda la riduzione della sintomatologia che dal punto di vista del sostegno al sistema immunitario. La prima soluzione naturale consigliata è l’assunzione di vitamina C, utile ad aumentare le difese dell’organismo e quindi a ridurre il periodo in cui si è bloccati a letto dal virus.

=> Leggi le linee guida complete per il vaccino contro l’influenza

Il miele di Manuka o di Melata è una soluzione utile sia per la sua azione antivirale che nella sua veste di energizzante naturale. Sarà utile quindi per contrastare tosse, mal di gola e spossatezza. Per contrastare il raffreddore si consiglia il miele di eucalipto, utile anche in caso di tosse (come quello di timo). Contro i dolori articolari è consigliato il ricorso all’artiglio del diavolo mentre per il mal di testa si suggerisce un infuso di salice, ricco di acido acetilsalicilico (lo stesso principio attivo dell’aspirina).

Contro l’influenza si rivelano efficaci alcune tisane naturali, tra le quali scegliere in base al gusto personale o alla specifica necessità. Il tè Pu-Erh è utile per rinforzare il sistema immunitario, mentre ad esempio una tisana zenzero e cannella abbina la proprietà mucolitiche del primo a quelle antisettiche della seconda.

Una tisana a base di timo o una a base di eucalipto offrono benefici in termini di azioni antinfiammatorie, balsamiche ed espettoranti. Molto efficaci sono anche l’infuso a base di menta, rosmarino e salvia o quello di menta, zenzero e limone.

19 novembre 2018
Lascia un commento